top of page

Come vendere online in sei semplici passaggi


Esempio di eCommerce di lampade

Attualmente l’eCommerce coinvolge quasi tutti i settori, dall’arredamento agli alimentari, dalle auto ai prodotti di bellezza. Le opportunità abbondano per ogni tipo di commerciante, che stia aprendo un negozio online da zero o che voglia portare online un negozio esistente.

Ma a prescindere da quello che vuoi vendere online, per avere successo è necessario seguire diversi passaggi. Continua a leggere per scoprire i consigli degli esperti su come vendere online: dalla configurazione del tuo negozio online alla presa in carico i primi ordini.


Come iniziare a vendere online in 6 passaggi:


  1. Crea il tuo negozio online

  2. Decidi cosa vendere

  3. Scegli come procurarti i prodotti

  4. Costruisci il tuo brand di eCommerce

  5. Scegli dove vendere

  6. Promuovi il tuo negozio e i tuoi prodotti


1. Crea il tuo negozio online

Esempio di eCommerce di abbigliamento


Alla base di ogni eCommerce di successo c’è un negozio online. Anche se è possibile vendere online su piattaforme di terzi come Amazon, ti conviene creare un negozio online che funga da punto di riferimento per il tuo brand. Un negozio online offre il controllo totale sull’esperienza utente, sul tuo marchio e sui dati dei clienti.

Per partire con il piede giusto, trova la piattaforma di eCommerce che fa per te. Scegline una che garantisca flessibilità e che fornisca funzionalità per gestire e far crescere la tua attività.

Wix eCommerce, per esempio, offre una piattaforma per la creazione di siti web che ti permette di:

  • Creare un sito da zero: puoi scegliere fra una vasta gamma di template per negozi online dal design professionale. Scopri come creare il tuo negozio online con la massima facilità, dalle pagine di categoria alle pagine prodotto, e arricchiscilo con animazioni e contenuti multimediali, il tutto senza dover scrivere una linea di codice

  • Creare un’esperienza mobile-friendly: le vendite tramite dispositivi mobile rappresentano ormai la maggior parte delle vendite totali del commercio elettronico, è quindi essenziale che il tuo sito sia mobile-friendly. I siti Wix sono progettati per essere responsivi nella versione mobile e possono essere personalizzati come preferisci

  • Importare e organizzare il tuo catalogo prodotti: con Wix puoi gestire e organizzare tutti i tuoi prodotti: dai prezzi, alle liste di prodotti, ai diversi tipi di spedizione, il tutto da un’unica postazione. Questo ti permetterà di mantenere allineati il tuo negozio e gli altri canali di vendi che utilizzi

  • Accettare e gestire pagamenti sicuri: la soluzione di pagamento nativa di Wix, Wix Payments, ti permetterà di accettare tutte le principali carte di credito e debito, Apple Pay, PayPal e molti altri provider di pagamento. Potrai anche accettare pagamenti ovunque ti trovi utilizzando un sistema POS virtuale. Tutte le transazioni, i pagamenti e i chargeback saranno visibili direttamente dal tuo pannello di controllo

  • Monitorare e gestire la tua attività senza intoppi: monitora e gestisci tutti gli ordini del tuo negozio dall’acquisto alla consegna. Wix offre funzionalità per semplificare la gestione dell’inventario, l’espansione su diversi canali di vendita, le analisi statistiche, il dropshipping e la gestione delle tasse. Infine, con l’app Wix Owner puoi gestire la tua attività ovunque ti trovi


2. Decidi cosa vendere

Come vendere online ecommerce tech


Per prima cosa, per costruire un brand forte occorre un catalogo prodotti ben strutturato. Se hai deciso di aprire un negozio online da zero, fai le ricerche necessarie per valutare se le tue idee di prodotto sono valide: considera il potenziale di profitto, i metodi di approvvigionamento e anche le tue passioni personali. Continua a leggere per scoprire quali sono le idee migliori per vendere prodotti online:


Pensa a qualcosa che compreresti anche tu


Spesso è meglio partire da quello che si conosce. Per esempio, sei un giovane genitore alla ricerca di un giocattolo che aiuti il tuo bambino a superare la paura del buio? O magari ami cucinare e cerchi utensili da cucina di alta qualità a prezzi accessibili?

Cerca di pensare a un problema che affronti quotidianamente e a delle soluzioni possibili. Qual è il punto debole di queste soluzioni? Cosa puoi offrire, per esempio, in termini di praticità, prezzo o qualità rispetto alla competizione?


Definisci il tuo pubblico


A questo punto, metti da parte i preconcetti personali e rivolgiti a fonti esterne per saperne di più sui consumatori a cui intendi offrire i tuoi prodotti. Chi sono i tuoi clienti tipo? Dove vivono? A cosa prestano attenzione quando cercano prodotti o marchi come il tuo?

Usa social media, forum, sondaggi e conversazioni quotidiane per scoprire le preferenze del tuo pubblico di interesse. Il processo di sviluppo delle “buyer persona” (acquirenti-tipo) ti porterà a considerare e comprendere gli utenti primari e secondari dei tuoi prodotti e le loro esigenze specifiche.

Stabilire fin dall'inizio degli utenti tipo per i tuoi prodotti sarà utile anche per prendre decisioni future in materia di comunicazione, design del sito web e strategie di marketing.


Studia la competizione


La concorrenza è inevitabile. Anche se ancora non hai venduto nemmeno un prodotto, è bene sapere chi sono i tuoi potenziali concorrenti e quali sono le loro strategie.

Ricerca le tue idee di prodotto su piattaforme come Amazon ed Etsy e studia i migliori venditori della tua categoria. Segui gli hashtag pertinenti ai tuoi prodotti su Instagram, TikTok e altri canali simili. Puoi anche utilizzare strumenti per la ricerca di parole chiave come Semrush o JungleScout per scoprire quali sono i prodotti più ricercati su Google, Amazon e altri popolari canali di vendita.

Esamina i prezzi, il messaggio e le recensioni della concorrenza. Questo non solo ti darà un’idea migliore di come posizionare i tuoi prodotti, ma ti aiuterà anche a identificare le lacune dei prodotti presenti sul mercato.

Suggerimento: se possibile, parla con gli addetti alla catena di approvvigionamento della concorrenza, ovvero coloro che producono, immagazzinano e spediscono i prodotti. Potresti scoprire informazioni interessanti sui costi di produzione, sul comportamento dei clienti, sui tassi di reso e molto altro ancora.

Monitora i prodotti di tendenza


Le tendenze cambiano in continuazione, quindi è importante cercare di non dipendere completamente da prodotti che non offrono un guadagno a lungo termine (ti ricordi la piastra per waffle che è diventata famosa su TikTok? Quella per cucinare i waffle al formaggio? No? Appunto).

Quindi, anche se è importante tenersi sempre aggiornati sulle ultime tendenze, utlizzando strumenti come i social media o Google Trends, assicurati di affiancare ai prodotti di tendenza anche articoli più classici. Per capire quali prodotti stanno guadagnando terreno online, tieni d’occhio i marchi, i tipi di prodotti e le collaborazioni di tendenza che potrebbero aiutarti ad aggiornare il tuo catalogo.


3. Decidi come procurarti i prodotti


Quando valuti quali prodotti vendere online, considera i costi e le varie fasi del processo di approvvigionamento. Ci sono, infatti, diversi modi per procurarsi i prodotti da vendere online, tra cui:

  • Fabbricazione o realizzazione a mano di prodotti in proprio

  • Collaborazione con un produttore terzo

  • Acquisto da un grossista

  • Dropshipping


Tra queste, il dropshipping è una delle strategie più veloci e semplici da mettere in pratica. È un metodo che prevede di vendere online prodotti di un fornitore terzo, che spedisce per te gli articoli direttamente al cliente dopo aver ricevuto l’ordine.

Si tratta di un metodo molto popolare perché offre alcuni vantaggi, tra cui costi iniziali e costi di logistica molto bassi. Vendere in dropshipping rende più facile per i nuovi commercianti inserirsi nel mondo dell’eCommerce senza doversi far carico della produzione, dell’immagazzinamento e della spedizione dei prodotti.


4. Costruisci il tuo brand di eCommerce


Esempio di come vendere online con carrelli abbandonati

Ora che è tutto pronto per lanciare i tuoi prodotti sul mercato, è arrivato anche il momento di creare un piano aziendale per il tuo eCommerce. Questo è un passaggio fondamentale per qualsiasi brand online perché aiuta a definire come intendi strutturare, condurre e gestire la tua attività.

È in questa fase che inizierai anche a delineare le varie componenti del tuo branding, fra cui:

  • Un nome aziendale efficace: scegliere il nome del tuo business in modo strategico è fondamentale. Punta su un nome facile da leggere, pronunciare e scrivere, perché il nome del tuo marchio apparirà ovunque

  • Un nome di dominio giusto: cerca di usare il nome del tuo negozio o brand per il tuo dominio. Questo aiuterà i clienti a ricordare e trovare il tuo marchio più facilmente online. Nota: il nome di dominio influisce sul posizionamento del tuo negozio nei risultati dei motori di ricerca

  • Un logo accattivante: il logo è alla base del branding e rappresenta l’essenza della personalità del tuo negozio. Segui questa guida su come creare un logo o prova Wix Logo Maker

  • Un’email aziendale: usa il nome di dominio del tuo sito web nel tuo indirizzo email professionale (per esempio, marco@modamarco.com) invece che quello generato automaticamente dalla piattaforma (per esempio, modamarco@gmail.com). In questo modo sarà più facile per i clienti identificare la provenienza e il mittente delle tue email


5. Scegli dove vendere


Esempio di vendita online multicanale tramite social media


I tuoi clienti sono un bersaglio sempre in movimento. Oltre a visitare il tuo negozio online, molti passano da un canale di vendita all’altro, come Amazon, eBay e i social, per confrontare e acquistare i prodotti che cercano.

Per questo è utile definire anche una valida strategia di vendita multicanale. I marketplace online non solo ti permettono di raggiungere un pubblico più vasto e consolidato, ma anche di raggiungere clienti in tutto il mondo.

Detto questo, ogni azienda ha esigenze diverse e quindi ciascun eCommerce ha bisogno una strategia personalizzata. Identifica i canali di vendita più usati dal tuo pubblico di riferimento, prenditi il tempo necessario per capire quali sono i fattori che rendono popolare ciascun canale e studia il tipo di prodotti e contenuti che offrono buoni risultati nei canali più rilevanti per te.

Inoltre, studia come funzionano i marketplace che hai scelto di usare per il tuo business. Ogni canale di vendita ha un algoritmo e regole uniche e gestire le operazioni può essere complicato se non si è preparati. Wix eCommerce, per esempio, ti permette di aggiungere o rimuovere facilmente diversi canali di vendita integrati, in modo da provare e identificare quelli che fanno al caso tuo. Questo ti permette anche di gestire l’inventario di più canali, gli ordini e le inserzioni dei prodotti da un unico pannello di controllo.

Scopri di più su come gestire le tue vendite multicanale con Wix eCommerce.


6. Promuovi il tuo negozio e i tuoi prodotti

Dopo aver capito quali canali di vendita fanno per te, devi iniziare a promuovere i tuoi prodotti. La cosa peggiore da fare è aspettare passivamente che i clienti si accorgano di te. Fai una ricerca su quali strategie di vendita e di marketing funzionano meglio per il tuo tipo di business per incrementare in modo attivo il traffico verso il tuo sito e quindi aumentare anche le tue vendite.

Prendi in considerazione queste tattiche di marketing per il tuo eCommerce:

  • Padroneggia l’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO): quando potenziali acquirenti utilizzano i motori di ricerca come Google per cercare prodotti come il tuo, è importantissimo posizionarsi in alto fra i risultati di ricerca. Crea un buon piano SEO per il tuo eCommerce che tenga conto dei meta tag, degli URL, del markup dei dati strutturati e molto altro

  • Lancia campagne pubblicitarie: esistono diverse piattaforme pubblicitarie che vale la pena provare. Per esempio, Google offre annunci SEM (Marketing dei motori di ricerca) e Shopping che ti aiutano a raggiungere i consumatori che cominciano le loro ricerche di prodotti sui motori di ricerca. Con Facebook, invece, l'attenzione si concentra su inserzioni visive di forte impatto. Scopri quali sono i canali di promozione proposti dalla tua piattaforma di eCommerce ed espandi la tua copertura pubblicitaria con l’aiuto di campagne a pagamento

  • Chatta con i clienti: in base alla nostra esperienza, promuovere i prodotti tramite live chat può generare fino al 71% di vendite in più. I commercianti che hanno risposto ai messaggi di chat degli utenti hanno ottenuto un aumento del tasso di conversione fino al 65% in più

  • Offri buoni sconto: un metodo molto diffuso per offrire sconti al pubblico è quello di offrire buoni che possono essere riscattati al momento del checkout. La maggior parte dei negozi li usa regolarmente, soprattutto per invitare potenziali clienti a fare il primo acquisto

  • Lancia vendite flash: le vendite flash, o sconti a tempo limitato, sono estremamente efficaci. Permettono di liberarsi delle eccedenze di magazzino e, secondo i dati di Wix, hanno aiutato gli eCommerce che le hanno adottate ad aumentare il valore lordo mensile della merce (GMV) addirittura del 64.000%

  • Recupera i carrelli abbandonati: i carrelli abbandonati sono un problema molto comune per i negozi online. Uno dei modi più efficaci per recuperare un carrello abbandonato consiste nell’invio di un’email. Questi piccoli promemoria possono infatti convincere i clienti indecisi a finalizzare il loro acquisto

  • Coinvolgi i clienti tramite l’email marketing: le email continuano a essere uno strumento concreto per costruire relazioni durature con gli acquirenti. Le migliori piattaforme di eCommerce offrono soluzioni integrate di email marketing, inclusi template predefiniti ed editor, per avere newsletter perfette fin dal primo invio

  • Fai ritargeting dei clienti: il retargeting (o remarketing) consiste nel creare inserzioni che ricordino i tuoi prodotti ai potenziali clienti che hanno già vistato il tuo sito. In genere, questi annunci sono gestiti su canali come Facebook o Google e richiedono l’aggiunta di un pixel al sito, ovvero di un frammento di codice specifico che ti permette di tracciare i visitatori dopo che hanno lasciato il tuo negozio



Inizia a vendere online oggi stesso


Dopo aver letto questo post sei sulla buona strada per aprire il tuo eCommerce e potrai sempre fare riferimento in futuro ai passaggi appena elencati per capire meglio come vendere online. Inizia a seguire queste istruzioni e trasforma le tue idee in un business che funziona. Se hai ancora qualche domanda, leggi la sezione qui di seguito, che raccoglie le domande più frequenti su come vendere online.


FAQ

1. Come vendere prodotti online?

Se hai deciso di aprire un negozio online da zero, scegli i tuoi prodotti in base al tuo pubblico. Se invece hai deciso di vendere online prodotti realizzati da te, pensa a quali articoli è economicamente vantaggioso vendere.

Per risparmiare spazio e costi iniziali, ti consigliamo di partire dal dropshipping. Devi quindi scegliere una piattaforma di eCommerce che offra strumenti professionali per il business e una personalizzazione completa del design. Puoi scegliere tra numerose piattaforme per la creazione di siti web, incluso Wix.


2. Qual è la migliore piattaforma per vendere online?


Un creatore di siti web eCommerce come Wix offre piani a pagamento convenienti, opzioni flessibili per il design e strumenti professionali per gestire il tuo negozio online da un’unica piattaforma. Configura il tuo negozio online usando le funzionalità professionali Wix eCommerce.


3. Dove posso vendere online gratuitamente?


Puoi vendere online i tuoi prodotti gratuitamente su diverse piattaforme, tra cui un negozio online o altri canali come Instagram, Facebook, eBay e Amazon.

Questo articolo ti è stato utile?

bottom of page