Che cos’è l’email marketing? La guida completa



Nel 1978, Gary Thuerk della Digital Equipment Corporation inviò la prima email di massa a circa 400 clienti. Thuerk ha affermato di aver generato 13 milioni di dollari di vendite grazie a quella email, rivelando l'alto potenziale dell'email marketing.


Oggi, l'email marketing rimane uno dei metodi più efficaci per promuovere i brand e interagire con lead e clienti. Dalla prima email di Thuerk, le campagne di email marketing si sono evolute e sono passate dall'essere semplici email di massa a messaggi strategici e altamente mirati. In questo articolo, ci immergeremo nel mondo dell'email marketing, e scopriremo come il tuo brand può utilizzare questo strumento per aumentare coinvolgimento e crescita.



Cos'è l'email marketing?


L'email marketing è un'efficace strategia di marketing digitale che comporta l'invio di email a clienti attuali e potenziali. Questa preziosa tattica può essere utilizzata per una varietà di scopi, tra cui guidare le conversioni, promuovere prodotti, o generare interesse nel tuo brand.


Anche se non è una novità, l'email è un canale strategico fondamentale per quasi tutti i settori ed è uno dei metodi più efficaci per convertire gli utenti in clienti. Infatti, ricerche dimostrano che i business ricevono un ROI medio di 42 dollari per ogni dollaro speso nell'email marketing.



Vantaggi dell'email marketing


Le email di marketing possono soddisfare diversi scopi per il tuo business od organizzazione, a seconda del loro contenuto. I principali vantaggi includono:


  • Promuovere prodotti o servizi

  • Creare coinvolgimento con il brand

  • Guidare il traffico verso il sito web

  • Trasformare i lead in clienti

  • Trasformare acquirenti una tantum in clienti ricorrenti


Poiché l'email è una linea diretta di conversazione con i tuoi clienti, ha dei vantaggi rispetto ad altre forme di comunicazione di marketing meno personali. In primo luogo, gli utenti sono più propensi a leggere un'email che un post sui social media, che potrebbe non apparire nei feed dei potenziali clienti e dei follower. In secondo luogo, le email consentono d'inviare messaggi diversi in base ai desideri e alle esigenze individuali degli iscritti alla tua mailing list. Rispetto alle campagne di marketing universali, questa forma di comunicazione mirata è molto più efficace nel generare conversioni.





Tipi di email di marketing


Dalle email automatiche alle newsletter settimanali, diversi tipi di messaggi raggiungono diversi obiettivi per il tuo brand. È possibile utilizzare una combinazione di diversi obiettivi per creare una strategia di email marketing completa.


  • Le email pubblicitarie vengono inviate con uno scopo specifico in mente, sia per promuovere un'offerta speciale, incoraggiare gli utenti a scaricare un prodotto digitale o un ebook, o iscriversi a una prova gratuita.

  • Le newsletter sono inviate su base costante per fornire aggiornamenti regolari agli abbonati. Una newsletter potrebbe condividere nuovi post del blog o casi di studio, discutere un aggiornamento del prodotto o un traguardo appena raggiunto, o presentare i prossimi eventi.

  • L'email marketing automatizzato consiste in email che sono inviate automaticamente in base a trigger predefiniti. Per esempio, si potrebbe inviare una email di benvenuto ai nuovi iscritti, un'email agli iscritti che festeggiano i loro compleanni, e una email di promemoria ai clienti con carrelli abbandonati. Oppure, si potrebbe inviare una drip campaign che possa coltivare i lead e convincerli ad acquistare. Qualsiasi tipo di email sceglierai, puoi impostare risposte automatiche strategiche usando Wix Ascend.

  • Le email transazionali automatizzate sono un'altra forma efficace di marketing automation e vengono inviate automaticamente dopo una transazione. Includono conferme d'ordine, aggiornamenti sulla spedizione e promemoria su appuntamenti o eventi. Anche se queste email sono abbastanza semplici, sono importanti per costruire la fiducia dei clienti, in particolare per i siti di ecommerce.




Cos’è il direct email marketing e come si differenzia dall’email marketing


Probabilmente hai già sentito parlare di direct email marketing e sai quanto sia importante.


Diverso dai tipi di email marketing di cui abbiamo appena parlato fin'ora, il direct email marketing è una strategia di marketing che consiste nell’inviare messaggi pubblicitari diretti (da cui, appunto, il nome “direct”) a un elenco mirato di destinatari.


Simili alle campagne di email pubblicitarie, i messaggi inviati tramite direct email marketing possono sembrare a prima vista degli annunci web, e non dei classici messaggi di posta elettronica. Ciononostante, ci sono delle tattiche che si possono implementare per far sì che i tuoi messaggi non finiscano nella cartella Spam.


Mentre le classiche campagne di email marketing hanno come scopo l’aumento del coinvolgimento, l’interazione e la fidelizzazione dei clienti, le campagne di direct email marketing hanno lo scopo ben preciso di aumentare il fatturato dell’azienda che le invia.


Non solo tramite la vendita diretta, ma anche tramite l’utilizzo di buoni sconto e/o offerte personalizzate in base al target.



Come fare email marketing


Ora che hai un po' di informazioni sull'email marketing, è il momento di imparare come creare email di marketing efficaci in 5 semplici passi:


  1. Crea la tua mailing list

  2. Scegli un servizio di email marketing

  3. Segmenta il tuo pubblico

  4. Crea contenuti interessanti

  5. Ottimizza le tue campagne



1. Crea la tua mailing list


Il primo passo per avviare la tua strategia di email marketing è quello di ottenere iscritti. Ricorda che avrai bisogno di ottenere il permesso degli utenti per poter utilizzare i loro indirizzi email. Acquistare una lista di indirizzi email è una pessima idea, e la maggior parte delle aziende di email marketing hanno una politica rigorosa basata sui permessi. Inoltre, è necessario assicurarsi di essere conformi a tutte le norme applicabili, tra cui il regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR).


Con questo in mente, il modo migliore per guadagnare abbonati è quello di utilizzare tattiche che incoraggiano le persone a iscriversi volontariamente. Un modo per farlo è quello di utilizzare lead magnet - elementi di valore che si danno gratuitamente agli utenti in cambio di un indirizzo email. La maggior parte dei lead magnet non sono prodotti ma beni digitali che puoi creare facilmente ed economicamente usando la tua esperienza nel settore. Questi includono:


  • Ebook

  • Webinar

  • Whitepaper e casi di studio

  • Kit di strumenti e guide aziendali

  • Consultazioni

  • Coupon


Una volta definiti i tuoi lead magnet, aggiungi dei moduli da compilare al tuo sito web per incoraggiare le persone ad iscriversi. Assicurati di utilizzare titoli allettanti e CTA convincenti per chiedere agli utenti di iscriversi. Per esempio, potresti offrire una guida sull'email marketing dal titolo "Tutto quello che devi sapere sull'email marketing" e con la CTA "Scarica ora". Accanto alla CTA, potresti aggiungere un campo per il nome dell'abbonato e un altro per il suo indirizzo email.


È possibile posizionare questi moduli in una varietà di luoghi strategici sul tuo sito, tra cui pop-up, una barra laterale, o un post del blog.





2. Scegli un servizio di email marketing


Poiché l'email marketing comporta la gestione di un gran numero d'iscritti, l'invio di messaggi mirati e l'analisi delle statistiche delle tue email, avrai bisogno di un robusto servizio di email marketing che ti aiuti a gestire e organizzare il tuo lavoro. Ci sono diverse piattaforme disponibili, tra cui:


  • Wix Email Marketing

  • MailChimp

  • Moosend

  • GetResponse

  • ConstantContact

  • SendInBlue


Wix Email Marketing è uno strumento particolarmente efficace che puoi integrare comodamente sul tuo sito web. Include funzioni di analisi come le statistiche sulle aperture delle email, le visualizzazioni e i clic, in modo che tu possa analizzare le prestazioni delle tue campagne. Inoltre, è possibile personalizzare il design delle tue email in modo che abbiano un aspetto professionale, riflettano l'identità del tuo brand e colpiscano il tuo pubblico.





3. Segmenta il tuo pubblico


Una volta che hai un servizio di email marketing e degli iscritti, vorrai dividere il tuo pubblico in base ai loro interessi, caratteristiche e comportamenti. Questo processo, chiamato segmentazione, ti permette d'inviare comunicazioni più mirate in modo che le tue email si rivolgano direttamente ai desideri e alle esigenze del tuo mercato di riferimento.


Ci sono alcune categorie in base alle quali puoi dividere i tuoi iscritti. Queste includono:


  • Demografia: fattori come l'età, il sesso e il livello di reddito possono dirti quali sono i bisogni e gli interessi di un utente.

  • Area geografica: le informazioni sul paese o la regione del tuo pubblico possono aiutarti a personalizzare i tuoi contenuti in base ai diversi interessi, lingue e culture in diverse parti del mondo.

  • Comportamento sul sito web: i dati sulle interazioni degli utenti con il tuo sito web - come le pagine che visitano e i prodotti che vedono - possono indicare i loro interessi e aiutare a indirizzare la tua strategia di targeting.

  • Storico degli acquisti: i dettagli degli acquisti dei tuoi clienti possono aiutarti a indirizzare in modo diverso gli acquirenti unici rispetto a quelli abituali, così come a inviare messaggi distinti a persone con interessi diversi.

  • Importo speso: la quantità di denaro che i clienti hanno già speso sul tuo sito può darti un'idea di quanto sono disposti o in grado di spendere in generale, e quali tipi di prodotti sono propensi ad acquistare.

  • Posizione nel funnel di marketing: se un utente è un nuovo iscritto o ha abbandonato un carrello, è possibile utilizzare queste informazioni per creare email che lo spingano ad acquistare.

  • Interessi personali: le informazioni sugli interessi personali degli utenti - che puoi raccogliere permettendo agli utenti di creare profili sul tuo sito web o salvare i loro articoli preferiti - ti dà una migliore comprensione delle preferenze individuali dei tuoi clienti.


In generale, assicurati di mantenere la tua comunicazione il più mirata possibile, anche se scegli di inviare email ad un pubblico di massa. Inviando campagne email diverse tra queste categorie, è possibile creare contenuti più rilevanti, pertinenti e convincenti.



4. Crea contenuti interessanti


A questo punto, hai tutto quello che ti serve per iniziare a creare le tue campagne di email marketing. Il prossimo passo è quello di generarne il contenuto.


Qualsiasi tipo di contenuto tu stia creando - un messaggio automatico, una newsletter o un aggiornamento su un nuovo prodotto - avrai bisogno di tenere a mente alcuni principi chiave. In primo luogo, ricorda che il tuo obiettivo è quello di diventare un ospite gradito nella casella di posta dei tuoi iscritti. Piuttosto che passare per spam o fastidioso, crea email ponderate che forniscano al tuo pubblico un valore reale.


Puoi assicurarti che questo accada fornendo vantaggi o approfondimenti che i tuoi abbonati sicuramente apprezzeranno, sia che si tratti di consigli pratici, contenuti esclusivi o un codice coupon stagionale.


Rendi i testi coinvolgenti. Crea un rapporto con il tuo pubblico parlando loro individualmente (ad esempio, rivolgendoti a loro per nome e scrivendo in seconda persona). Fai trasparire la tua personalità, e usa l'umorismo quando appropriato. Il tuo obiettivo è quello di rappresentare un amico utile, e non un business solo interessato a vendere.



5. Ottimizza le tue campagne


Una volta che hai scritto e inviato le email, avrai bisogno di analizzare i loro risultati in modo da poter ottimizzare continuamente le tue campagne. Queste metriche dovrebbero essere già integrate nel tuo servizio di email marketing.


Le analisi più importanti da tracciare includono:


  • Tasso di consegna: questo traccia il numero di email consegnate. Se alcune email non vengono consegnate, forse stai inviando ad indirizzi che non esistono. Il 95% o più è considerato un buon tasso di consegna; se il tuo numero è inferiore, ripulisci la tua lista di iscritti e cancella tutti gli indirizzi non validi.

  • Tasso di rimbalzo: l'opposto del tasso di consegna, questa metrica mostra quante delle tue email non sono state consegnate. Se la tua frequenza di rimbalzo è alta, rischi di distruggere la tua reputazione di mittente, che può innescare il filtraggio e il blocco del tuo IP. Assicurati di pulire regolarmente la tua lista di email per mantenere la tua frequenza di rimbalzo bassa, aumentare i tuoi tassi di coinvolgimento ed evitare la cartella spam.

  • Tasso di apertura: questo mostra la percentuale di abbonati che hanno aperto la tua email, dandoti la possibilità di capire se le persone sono effettivamente interessate ai tuoi messaggi. Se il tuo tasso di apertura è basso, considera come puoi migliorare il contenuto della tua email, indirizzare meglio il tuo pubblico e creare oggetti più convincenti.

  • Tasso di clic: questo rivela quante persone cliccano sui link all'interno delle tue email. È anche un modo utile per capire quali link generano più clic. Se il tuo tasso di clic è basso, è probabile che tu abbia bisogno di una strategia di targeting più efficace e CTA migliori.

  • Reclami per spam: questo mostra se le tue email vengono contrassegnate come spam. Per evitare che questo accada, assicurati di avere una lista valida di iscritti che hanno scelto di ricevere i tuoi contenuti. Dovresti anche mantenere alti tassi di apertura e bassi tassi di rimbalzo per mantenere una forte reputazione del mittente ed evitare il filtro antispam.


Sulla base di questi numeri, puoi scoprire cosa sta funzionando e cosa deve essere migliorato nelle tue campagne email. È quindi possibile utilizzare questa analisi per perfezionare la tua strategia di email marketing, coinvolgere gli abbonati e aumentare il tasso di conversione.



Best practice di email marketing


Mentre ottimizzi e migliori le tue campagne email, ci sono alcune strategie chiave che dovrai implementare per aumentare il coinvolgimento e guidare le conversioni:


  • Segui il galateo delle email: fai sempre in modo che le persone apprezzino attivamente le tue email. Questo significa trattare i tuoi iscritti con gentilezza e rispetto. Invia messaggi solo alle persone che hanno dimostrato interesse nel tuo business iscrivendosi alle tue email. Assicurati anche di mantenere le promesse fatte ai tuoi utenti: usa un oggetto che non sia fuorviante, non inviare email più spesso di quanto hai promesso in partenza, e rendi facile per le persone cancellare l'iscrizione.

  • Perfeziona il tuo tempismo: pensa attentamente all'ora del giorno in cui invii le tue email. Non c'è una risposta giusta o sbagliata su quali momenti siano più strategici di altri; infatti, l'età del tuo pubblico, la posizione e l'occupazione influenzerà l'orario di apertura delle email. Tuttavia, è possibile avere un'idea di quali orari funzionano meglio per il tuo business eseguendo test A/B e utilizzando i risultati per ottimizzare le tue campagne future.

  • Rimani mobile-friendly: una recente ricerca ha dimostrato che il mobile rappresenta quasi il 50% di tutte le aperture delle email negli Stati Uniti. Per questo motivo, è fondamentale che le tue email siano ottimizzate sia per la visualizzazione da mobile che da desktop. Valuta i modi in cui adattarle alle piccole dimensioni dello schermo mobile, tra cui rendere le righe dell'oggetto più brevi, semplificare la formattazione, ridurre le dimensioni delle immagini, e utilizzare grandi pulsanti CTA che gli utenti possono facilmente toccare con il pollice.

  • Aggiungi valore: potresti aver invogliato i tuoi clienti ad iscriversi alla tua mailing list offrendo loro una sorta di valore, che fosse una guida scaricabile gratuitamente o un codice coupon. Dopo quell'offerta iniziale, continua ad offrire valore. Prosegui a deliziare i tuoi clienti con consigli pratici, contenuti speciali e l'occasionale messaggio di auguri per le occorrenze speciali o per il compleanno. Il risultato sarà quello di generare coinvolgimento e aumentare il tasso di fidelizzazione.



Il team di Wix

Immagine per mobile

Questo blog è stato creato con Wix Blog