Cos’è il branding: la guida completa


Guida completa al branding design

Ti è mai capitato di ascoltare un jingle radiofonico, per poi ritrovarti a canticchiarlo qualche ora dopo? Avere una canzone in testa è un fenomeno psicologico che può scatenare spontaneamente emozioni, ricordi o associazioni mentali, semplicemente all'ascolto di una melodia.


Queste melodie, spesso fastidiose, sono considerate una tattica di marketing e sono anche l'analogia perfetta per capire l'importanza del branding. Nonostante quanto molti credono, il branding va ben oltre un logo, una tavolozza di colori o il modo in cui si sceglie di creare un sito web. Proprio come i jingle radiofonici, il branding è mnemonico, cioè si basa sulla sensazione duratura, l'esperienza e l'emozione che i consumatori associano al brand. Dà ai clienti un elemento intangibile con cui entrare in contatto e relazionarsi nella vita quotidiana.


Quindi, come sfruttare questo potere e creare un brand che lasci un'impressione duratura sul tuo pubblico? In questa guida esploreremo cos'è il branding e quali elementi di branding ti aiuteranno a creare un marchio d'impatto, autentico e memorabile.


Cos'è il branding?


Il termine branding si riferisce alle azioni deliberate che intraprendi per influenzare la percezione che le persone hanno del tuo prodotto o servizio, in modo che scelgano il tuo brand più volte. Essenzialmente, è il modo in cui il tuo prodotto o servizio entra nel cuore e nella mente del cliente.


Sebbene l’idea sia semplice da comprendere, il branding è un argomento complesso, molto discusso e non facile da definire. Questo perché, come abbiamo detto, il branding ha una componente emotiva e soggettiva che non può essere effettivamente misurata o quantificata.


Per comprendere il concetto di branding, facciamo un passo indietro, per capire innanzitutto cos'è un brand. Per citare l'autore e imprenditore Seth Godin: "Un brand è l'insieme delle aspettative, dei ricordi, delle storie e delle relazioni che, tutte insieme, determinano la decisione di un consumatore di scegliere un prodotto o un servizio piuttosto che un altro". Ciò significa che il branding è tutto ciò che si fa per influenzare attivamente delle decisioni.


Pensaci: quando i consumatori devono fare una scelta, come prenderanno delle decisioni? Qualunque cosa li motivi, il branding è ciò che modella la percezione della tua azienda nelle loro menti ed è ciò che converte i nuovi clienti in acquirenti fedeli.



Cosa è il branding

Perché il branding è importante?


In un mondo saturo di marketing, il cliente è disorientato. Se bastano solo pochi secondi per creare un'impressione nel cliente, allora il tuo branding deve essere forte e ben progettato fin dall'inizio. Avere un branding efficace è il meccanismo che può far risaltare il tuo business e attirare l'attenzione di potenziali clienti. Se fatto bene, il branding può influenzare, ispirare e creare cambiamento.


Pensa ad alcuni dei marchi più grandi e consolidati, come Google, Apple, Nike e Coca-Cola: non è certo una coincidenza che abbiano tanto successo. Queste aziende capiscono l'importanza del branding e lo sfruttano in ogni aspetto del loro business e marketing. Inoltre, continuano ad affinare le loro strategie, imparare e crescere attraverso i loro sforzi di branding per mantenere la fedeltà dei loro clienti.


Scaviamo un po' più a fondo per capire l'importanza del branding e l'impatto che ha sul tuo business.


Ti distingue dalla concorrenza


Indipendentemente dal settore, la concorrenza è sempre feroce. Che tu stia aprendo un negozio che offre riparazioni di biciclette, vendendo prodotti a base di CBD o che tu voglia essere un consulente di social media, il branding ti permette di differenziarti dai tuoi concorrenti, evidenziando e distinguendo ciò che hai da offrire e perché tu e i tuoi prodotti siete la scelta migliore.


Sviluppa la riconoscibilità del brand


La riconoscibilità del brand si riferisce a come la tua azienda viene percepita, sia nel suo posizionamento sul mercato, che nella mente dei consumatori. Il tuo obiettivo è che i clienti abbiano un'impressione positiva del tuo brand grazie al servizio o al prodotto che offri. Una forte riconoscibilità del brand è uno dei principali aspetti che incoraggiano il tuo pubblico target a sceglierti, nonostante la presenza di opzioni più economiche o alternative.



brand identity esempi

Rendi il tuo brand identificabile


Rendere il tuo brand identificabile è una componente chiave della riconoscibilità del brand e si applica più precisamente ai modi in cui i consumatori ricordano il prodotto o il servizio che proponi, fenomeno noto anche come “brand recall”.

Questo può essere fatto grazie a risorse visive, come i colori del brand, a un logo o a uno slogan accattivante. Per esempio, immagina di essere in viaggio e sull'autostrada, in lontananza, vedi degli archi dorati: senza nemmeno pensarci un attimo, sai già che si tratta di un McDonald's.


Costruisci fiducia nel brand


La fiducia nel brand è importante per l'impressione che il tuo business dà sia ai potenziali clienti e che all'interno del tuo settore. Secondo Intelligence Node: "Oltre il 60% degli adulti online in Canada, Stati Uniti ed Europa vuole che le aziende da cui acquista siano trasparenti sulle loro politiche commerciali".


Un'azienda con un brand forte non solo si presenta come più professionale e raffinata, ma ispira anche fiducia attraverso trasparenza e autenticità. Inoltre, stabilire i valori del brand in anticipo e mantenere ciò che hai promesso, incoraggia i clienti attuali e futuri ad avere fiducia in te e a sostenerti.


Dai un'identità al tuo business


Come ogni persona ha una sua identità unica, lo stesso vale per il tuo brand. Immagina di organizzare un appuntamento al buio tra due amici e di dover descrivere l’uno all'altra. Come faresti? Prova a pensare al brand come a una persona, piuttosto che a una merce o a un servizio. L’antropomorfismo del brand è un’idea che ti sfida a visualizzare il brand come essere umano, per definire meglio come il brand agisce, parla, appare, comunica o ha un impatto sul mondo.


Crea orgoglio nei dipendenti


I dipendenti che sono orgogliosi del loro lavoro non solo sono un toccasana per il business, ma giocano anche un ruolo chiave nel plasmare la percezione pubblica del brand. Questo ha implicazioni positive su tutta la linea. Può influenzare il modo in cui i clienti identificano il brand, ma può anche incoraggiare dei potenziali dipendenti a voler lavorare per la tua azienda. Un'azienda con un buon brand dovrebbe far provare ai lavoratori un senso di appartenenza, soddisfazione generale e orgoglio. Questo li incoraggerà a promuovere autenticamente il brand attraverso tutti i tipi di canali e piattaforme.


Aumenta il valore della tua azienda


Che tu sia un piccolo imprenditore o una società affermata, il branding gioca un ruolo importante nel convalidare il tuo valore finanziario e nel costruire il valore del tuo marchio. La crescita della tua azienda può dipendere da un branding di successo, in particolare quando si tratta di attirare nuovi clienti, stipulare affari o entrare in nuovi mercati. Inoltre, per quanto riguarda l'espansione del tuo business, un'azienda con un brand forte è più attraente agli occhi di potenziali investitori.


Gli elementi essenziali del branding


Il branding è un processo strategico e cruciale, che richiede creatività e coerenza in tutti i suoi elementi. Poiché questi elementi sono molti, è bene creare una guida allo stile del brand che sia solida e coesa, una sorta di manuale, o catalogo per definire gli elementi visivi e non che compongono il tuo brand.


Ecco una panoramica sugli elementi più importanti per creare un buon branding:


Elementi visivi del brand


Sito web


Ora più che mai, avere una presenza online professionale è una risorsa essenziale per il branding e una parte cruciale della tua strategia di marketing digitale. Indipendentemente dal tuo settore, dalle dimensioni della tua azienda, o dal fatto che il tuo business sia un eCommerce o un negozio fisico, il sito web rappresenta il fulcro della tua azienda.


Il tipo di sito web che creerai dipenderà dal tuo settore, in ogni caso questo costituirà lo strumento principale per attrarre nuovi visitatori, generare lead, promuovere e vendere i tuoi prodotti, informare i clienti e comunicare con loro.


Quando crei un sito con Wix, puoi personalizzarlo per soddisfare le esigenze del tuo business con una gamma di template e strumenti avanzati e gratuiti. I tuoi clienti sapranno subito di cosa si occupa il tuo brand e ciò che offre. A partire dalla tua homepage, continuando con i post del tuo blog e le tue campagne di email marketing: il tuo sito web costituisce un'opportunità per mettere il tuo brand nella migliore luce possibile.



Brand identity sito web


Logo


Spesso le idee di logo e branding sono usate in coppia, o pensate come sinonimi, quando in realtà sono due entità distinte. Un logo, probabilmente una delle risorse più importanti del branding, è solo una parte del più grande puzzle che è il branding. Il tuo logo serve come simbolo, una rappresentazione visiva della tua azienda che dovrebbe essere memorabile e facilmente riconoscibile. Quando crei il tuo logo, tutto, dalla tavolozza colori ai font utilizzati, contribuisce a creare il linguaggio visivo del tuo brand.



Design logo branding


Nome del brand


Quanto conta un nome? Quando si parla di branding, conta molto. Tuttavia, trovare un nome per il proprio brand non è un compito facile. Il brand deve inrcarnare chi sei, ma anche rappresentare ciò che fai, creando allo stesso tempo una buona impressione.


Alcuni nomi di brand sono così efficaci che sono usati per indicare il prodotto stesso, anche quando questo è prodotto da un'azienda diversa. Vuoi un esempio? Pensa alla Nutella, al Rimmel o allo Scottex, questi nomi di brand sono ormai parte del nostro lessico quotidiano.


Ci sono quindi degli aspetti essenziali da considerare prima di scegliere il nome del tuo brand. Prima di tutto, dovrai verificare se il nome che ti piace è disponibile o se presenta qualche connotazione linguistica insolita, assicurandoti al contempo che sia rappresentativo dei valori del tuo brand. Puoi fare una sessione di brainstorming e testare diverse idee per scegliere quello perfetto per te.



Generatore nome brand

Biglietti da visita


Anche se i biglietti da visita possono sembrarti un po' fuori moda, vivendo ormai in un mondo digitale, sono ancora molto rilevanti, e sono una parte importante del patrimonio del tuo branding. Quando scegli come progettare il tuo biglietto da visita, ricorda che non si tratta solo di un'opportunità per condividere le tue informazioni di contatto e il tuo logo. Un biglietto da visita rappresenta la possibilità di costruire legami e generare un'impressione del tuo brand nella persona che lo riceve. Mentre miri a espandere la tua rete e fai crescere la tua azienda, i biglietti da visita simboleggiano un promemoria professionale e discreto del tuo brand.


Puoi creare biglietti da visita di tutti i tipi e dimensioni, tuttavia ricorda che devono essere coerenti con le altre risorse del tuo brand ed esprimerne l’identità.



biglietto da visita con brand


Colori del brand


Quando scegli i colori del tuo brand, c'è in ballo molto più di un semplice colore. La tavolozza di colori che scegli darà forma all'identità del tuo brand e apparirà in tutti i tuoi canali di marketing. È importante, quindi, considerare l'impatto della psicologia dei colori e l'influenza che questa ha sulle decisioni di acquisto dei consumatori. Anche se è spesso qualcosa di subliminale, il colore trasmette messaggi, scatena emozioni e influenza la percezione del brand nella mente (e agli occhi) dei consumatori.


Il rosso, ad esempio, è una tonalità che attira l'attenzione ed è associato a passione, energia, eccitazione e pericolo, mentre il blu è un colore molto più calmo, legato a fiducia, pace e stabilità. Una volta capito quale messaggio vuoi comunicare con il tuo branding, selezionare i colori ti aiuterà a essere coerente e a coltivare la personalità del brand.



Palette colori brand


Tipografia


Con il termine tipografia ci si riferisce alla forma specifica delle lettere, compreso il loro design e la loro disposizione, che vengono usate per caratterizzare un brand. Proprio come per i colori del tuo brand, le scelte tipografiche danno forma al tuo brand e aiutano a comunicare il tuo messaggio.


In generale, per le scelte tipografiche, si raccomanda di attenersi a tre o meno caratteri. Che tu decida di usare un carattere per il design del tuo logo, per la stesura del contenuto del tuo sito web o per la preparazione del packaging dei tuoi prodotti, è essenziale che tutto sia coeso, per mantenere la coerenza del tuo brand. Per avere un ottimo esempio di scelte tipografiche che rappresentino un brand puoi dare un'occhiata a Madefor, il carattere tipografico digitale personalizzato di Wix.



Tipografia brand


Slogan


Anche se lo slogan del tuo brand non è tecnicamente un elemento visivo, è strettamente legato a elementi visivi come il tuo logo. Elaborare uno slogan accattivante non è sempre essenziale per il tuo branding, ma quando è fatto bene può essere uno strumento di marketing molto potente.


Il "Perché io valgo" di L’Oréal, o "Il meglio di un uomo" di Gilette, sono esempi perfetti di slogan che incarnano un brand e fanno pensare immediatamente a un prodotto. Come puoi vedere, quando sono ben concepiti, gli slogan costituiscono una parte integrante del brand.


Elementi non visivi del brand


La mission aziendale


La mission aziendale è una parte cruciale degli sforzi di branding e dovrebbe servire a esprimere lo scopo e i valori del brand (aspetti che approfondiremo più avanti). In poche frasi dirette, questo elemento di branding permette a chiunque si approcci al brand (dai clienti agli investitori, fino ai concorrenti) di capire chiaramente di cosa tratta il tuo brand. Pensa alla mission del tuo brand come alla spiegazione del "perché", che spiega non solo ciò che il business offre, ma anche quale è lo scopo alla base del tuo brand.


La visione aziendale


Così come la mission, la visione aziendale è un'esternazione chiara e concisa che delinea gli obiettivi strategici di un business. È la tabella di marcia che guida le fasi iniziali dell’azienda e il futuro del brand. La visione aziendale del tuo brand può evolversi nel tempo e crescere col tuo business, ma deve sempre restare coerente coi valori fondamentali del brand.



Brand identity esempi: vision

Valori del brand


In un mondo in cui la trasparenza e l'autenticità sono più rilevanti che mai, i consumatori ricercano l'autenticità e vogliono entrare in contatto con brand che sostengano valori simili ai loro. I valori del tuo brand sono le fondamenta del tuo business e hanno ricadute su ogni aspetto del tuo branding.


Immagina questi valori come una bussola che indirizza e sostiene lo scopo e la storia del tuo brand, così come le decisioni e le azioni. Per definire i valori del brand, pensa al quadro generale, all'influenza e all'impatto del tuo business.


Brand identity


Con tutti questi aspetti che compongono il grande puzzle del branding, definire l’identità del tuo brand fin dall'inizio coniuga l'espressione della personalità della tua azienda con l'impegno preso col pubblico. Includendo i valori, la mission aziendale e l'immagine pubblica del tuo brand, l'identità del tuo brand riunisce questi ideali in un unico posto. Questa sostiene il modo in cui il brand comunica i suoi servizi o prodotti e l'esperienza che hanno gli altri del tuo brand.


Brand identity vs immagine brand


Storia del brand


Lo storytelling è una parte importante non solo del branding, ma anche della nostra vita quotidiana. Storie accattivanti, coinvolgenti, interessanti ci aiutano a creare connessioni e legami. Per quanto riguarda la storia del tuo brand, questa rappresenta un'occasione per usare la narrazione e promuovere relazioni significative con il tuo pubblico, aiutandolo a capire meglio ciò che la tua azienda rappresenta.


Lo storytelling del tuo brand dovrebbe impostare il tono per tutte le forme di contenuto e di comunicazione del brand stesso, dai post sui social media alle campagne di marketing, e così via. Questo per mantenere coerenza e autenticità in ogni forma di comunicazione del tuo brand.

Per esempio, una narrazione del brand può servire a presentare i fondatori dell'azienda e a raccontare come è nata la tua attività, o comunicare una storia che parli della passione e delle ragioni per cui il tuo brand è stato creato. Qualunque sia l'approccio, avere una narrazione per il tuo brand ti offre l'opportunità di creare connessioni e di mettere in risalto le qualità del tuo brand al tuo pubblico.



Brand identity esempi: storia del brand


Voce del brand


Morgan Freeman o Beyoncé hanno una voce unica. Lo stesso vale per te e il tuo brand. La voce distinta e riconoscibile di Freeman è profonda, confortante e autorevole, mentre quella di Beyoncé è potente e vibrante. Articolare ciò che definisce la voce del tuo brand significa renderlo unico.


La voce del tuo brand modella tutte le tue comunicazioni, sviluppa coerenza e crea fiducia. Una volta definita la voce del brand, la userai in tutte le risorse di marketing e i canali di comunicazione. Questo vale sia internamente con i dipendenti che esternamente con i clienti.


Espansione del brand


Man mano che il tuo brand cresce e si espande, troverai nuovi modi per ampliare la tua offerta, espandendo il tuo brand. Per esempio, oggi Dyson produce asciugacapelli mentre Hyundai Motors produce sistemi elettronici: questi sono esempi perfetti di come le aziende con marchi consolidati possono estendere la loro offerta a nuovi mercati.


A volte l'espansione del brand può essere controproducente quando le aziende si cimentano in un nuovo settore, un po’ come se la Heinz ketchup provasse dal nulla a fare un rossetto. Tuttavia, quando l'espansione è ben studiata, può essere un'eccellente strategia di branding per aumentare sia la riconoscibilità del brand che le entrate.


Tipi di branding


Come ci sono diversi tipi di marchi, così ci sono anche diversi tipi di branding che li modellano. Non esiste una strategia di branding universale che funzioni per tutti, perché ogni brand ha la sua identità unica, il suo scopo, la sua reputazione e i suoi obiettivi. Che si tratti del branding di una persona, di un luogo, di un prodotto o di un servizio, esistono approcci distinti al branding.


Anche se ce ne sono molteplici, diamo un'occhiata a tre diversi tipi di branding per mettere in evidenza le loro particolarità, dando anche esempi di branding di marchi realmente esistenti:


Personal branding


Quando si tratta di promuovere se stessi, non si può essere timidi. Il personal branding riguarda il tuo aspetto esteriore, la tua reputazione e l'immagine che dai sia a livello personale che professionale. Il personal branding si riferisce al "pacchetto completo" che include il tuo curriculum, i post sui social media e il design del tuo sito web.


Pensa a Kylie Jenner. Conosciuta come una delle più giovani miliardarie del mondo, Jenner è un ottimo esempio di personal branding di successo. Avendo iniziato la sua carriera nella serie televisiva di successo “Al passo con i Kardashian”, Kylie Jenner ha fatto leva sui social media e sulla sua fiorente linea di make up, Kylie Cosmetics.


Oltre alle sue aziende, la Jenner ha reso se stessa un brand, usando la sua vita personale per promuovere i suoi prodotti. Quando ha lanciato per la prima volta i suoi famosi kit per labbra, ha condiviso dei video di se stessa che li usava sui social media e, di conseguenza, sono andati a ruba in poche ore. Inoltre, fa da modella per tutti i suoi prodotti sul suo sito web e nelle sue campagne pubblicitarie.


L’approccio al personal branding di Kylie Jenner è strategico e in costante evoluzione, prestando attenzione alle tendenze (e definendole), e comprendendo i suoi fedeli follower. Kylie Jenner vive e incarna i suoi prodotti con autenticità e attenzione, condividendo le sue esperienze reali (anche quando si tratta di fallimenti) col pubblico.



Kylie jenner personal branding

Product branding


Il branding di un prodotto, o product branding, si riferisce all'immagine pubblica o all'identità data a un prodotto specifico usando elementi di branding come un logo, colori, imballaggio, tono e design generale. L'obiettivo del product branding è quello di far risaltare un articolo sul mercato, rendendolo facilmente identificabile, perchè sia scelto dai consumatori. Pensa a marchi come Apple, Google, Disney, Ferrero o Starbucks: persino leggendo i loro nomi riesci a visualizzare il loro logo, i prodotti e l'esperienza del cliente.


Per un azzeccato esempio di product branding, pensa ad Oatly, l'alternativa vegetale al latte e ad altri prodotti caseari, che è in testa a un mercato in continua crescita. Prodotto in Svezia, il brand Oatly mette insieme dei testi allegri e giocosi, uno stile tipografico scritto a mano e l’impegno alla sostenibilità, così catturando perfettamente l'essenza del brand e comunicando efficacemente con il loro pubblico target.


Oatly ha aperto la strada al trend delle bevande vegetali, rompendo gli schemi della concorrenza e rivolgendosi direttamente ai clienti. Piuttosto che commercializzare la loro bevanda imitando il branding del latte tradizionale, Oatly ha deciso di scegliere l'umorismo, l'onestà e la simpatia, per far risaltare il messaggio del suo brand.


Al di là del branding attento e rilevante, Oatly ha successo perché si concentra sui clienti, sull'ambiente e si differenzia dagli altri brand sul mercato. L’inconfondibile design e le loro battute spiritose sono facilmente riconoscibili sui cartelloni pubblicitari, sui post di Instagram e persino nella pubblicità del Super Bowl. Sono riusciti a ottenere un'incrollabile fedeltà nei confronti del brand, che ha permesso di estendere la loro linea ad altri prodotti, come creme spalmabili e gelati, pur rimanendo coerenti e affidabili come brand. Ed è esattamente per questa ragione che i loro clienti sono così affezionati al brand.



Branding prodotto oatly

Branding geografico e culturale


Il branding geografico, a volte chiamato anche branding regionale, si riferisce ai modi in cui dei luoghi specifici (città, paesi, regioni, ecc.) attirano e attraggono i visitatori. Questo tipo di branding è particolarmente popolare nell'industria alberghiera e del turismo, anche se può essere usato in altre attività e in molteplici modi.


Pensa alle iconiche magliette "I ❤️ NYC" o al detto "Quel che succede a Las Vegas resta a Las Vegas". Questi sono esempi perfetti di modi in cui queste due città hanno usato il branding geografico per incoraggiare il turismo, aumentare il business locale e creare ricordi duraturi nei visitatori.


Anche le aziende possono usare questo stile di branding per rendere più influenti i loro prodotti o servizi. Per esempio, i tartufi si trovano in Francia, in Italia e nel nord-ovest del Pacifico. Avendo accesso esclusivo a questa prelibatezza culinaria, le aziende di tartufi fanno leva sul branding geografico per vendere i tartufi a un costo maggiore all'interno del mercato globale.


In maniera simile, il branding culturale massimizza l'influenza di una destinazione e lo stile di vita di chi ci vive. Se senti parlare di Torre Eiffel, cosa ti viene subito in mente? Baguette e baschi? Allora hai già capito il potere del branding culturale.


Se tu stessi per aprire una panetteria francese, potresti decidere di usare un simbolo della Torre Eiffel nel tuo logo o nel tuo packaging per incarnare un'identità più parigina. Inoltre, potresti anche includere tocchi di cultura francese nel tuo locale, attraverso la musica, i posti a sedere all'aperto e un certo je ne sais quoi.


NY branding


Come creare un brand


Ora che hai una migliore comprensione del branding, della sua importanza e degli elementi chiave, è arrivato il momento di creare il tuo brand. Ci sono alcuni aspetti da tenere a mente quando si inizia a creare un brand, come, per esempio, fare una ricerca sulla concorrenza, comprendere il pubblico target e capire come entrare in contatto con i clienti.


Iniziamo quindi analizzando alcuni dei passaggi essenziali per la creazione di un brand:

Identifica lo scopo del tuo brand


Prima di gettarti a capofitto in palette di colori, slogan o strategie per creare fiducia nel tuo pubblico, devi identificare il tuo scopo principale; il "perché" dietro al tuo brand. Per concepire un brand di successo e identificabile, dovresti stabilirne lo scopo principale fin dall'inizio.


Pensa allo scopo come a un unico filo conduttore che si intreccia in ogni fibra del tuo brand, dalla mission al logo, e che influenza ogni parte del tuo business, dagli investitori, ai dipendenti e, naturalmente, ai tuoi preziosi clienti.

Crea un logo


Quando devi decidere come progettare un logo per il tuo brand, ricorda che, anche se piccolo, questo elemento di branding rivestirà un ruolo significativo. Da grandi poteri derivano grandi responsabilità, visto che questo piccolo simbolo costituirà. la rappresentazione visiva della tua azienda. Il tuo logo può evocare emozioni, persuadere o ispirare i clienti anche solo con un'occhiata. Prenditi il tempo necessario per creare un design che sia autentico e che rappresenti l'identità del tuo brand.



Brand identity esempi: logo


Crea una forte strategia del brand


Per sviluppare un brand forte, è necessario studiare ogni singolo passo. La strategia del tuo brand serve come tabella di marcia per guidare ogni aspetto dei tuoi sforzi di branding, dal design al servizio clienti. Attraverso la ricerca, l'analisi, la pianificazione e la preparazione, puoi definire obiettivi a lungo termine e ottenere ottimi risultati grazie al tuo branding.


Suggerimenti per la gestione del tuo brand



Il branding è un processo continuo che richiede attenzione, consapevolezza e una gestione attenta del brand. Anche i marchi di maggior successo sono sempre in evoluzione per crescere in modo autentico.


Per gestire con successo un brand, ci sono alcuni aspetti da tenere a mente:

  • La coerenza è fondamentale: per farsi riconoscere e ottenere fiducia e fedeltà la coerenza è un aspetto vitale del branding. Le aziende affidabili che mantengono un brand coeso e coerente in tutte le piattaforme sono quelle a cui i clienti si legano di più



Brand identity esempi: coerenza