Fai trovare il tuo sito su Google in 6 semplici passi



Hai in realtà a disposizione numerosi strumenti per guadagnare al tuo sito un ottimo posizionamento sui motori di ricerca di Google (SERP). In questo articolo, analizzeremo esattamente quali sono le risorse necessarie e come usarle al meglio. Una delle migliori è Wix SEO Wiz, ovvero il tuo nuovo assistente personale gratuito per qualsiasi cosa relativa all’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) nel tuo sito Wix. In aggiunta a far apparire il tuo sito su Google a soli pochi secondi dall’iscrizione, sviluppa per te un piano personalizzato che puoi seguire per migliorare il posizionamento sulla SERP.

Anche se i motori di ricerca possono sembrare dei veri e propri minestroni di contenuti a volte, ci sono in realtà dei sistemi molto elaborati che determinano quali siti figurano prima di altri. Anche se il ‘Wiz’ ti accompagnerà passo passo nella gestione della SEO del tuo sito, non può che fare bene acquisire una conoscenza approfondita dei meccanismi esistenti e delle dinamiche in atto dietro le quinte.


Questi sono alcuni dei fattori critici che organizzano la SERP e includono i 6 passi da seguire per farti trovare su Google:

  1. Invia il tuo sito a Google

  2. Crea backlink che indirizzino al tuo sito

  3. Scegli le parole chiave giuste

  4. Gestisci i tuoi meta tags

  5. Ottimizza per mobile

  6. Dimostra di essere un business locale


01. Invia il tuo sito a Google

Per quanto Google possa sembrare onnisciente, ha certamente bisogno di un piccolo aiuto per venire a sapere dell’esistenza del tuo sito. Mentre il tuo sito sarà inevitabilmente trovato a un certo punto dai Google Bot in cerca di contenuti sul web, tu puoi fare dei passi specifici per velocizzare il processo. Il primo passo è informare Google che esisti, inviandogli il tuo sito. Puoi farlo mandando la mappa del tuo sito a Google Search Console. In questo modo rapido e facile, si dà a Google una piccola spinta in più per accelerare l’indicizzazione del proprio sito web. Nel caso che tu ti stia chiedendo, ‘ma cos’è una mappa del sito?’, puoi tranquillizzarti sapendo che hai connesso il tuo dominio alla Wix SEO Wiz, il sistema si prenderà cura di inviare la tua mappa a Google, senza dover alzare neanche un dito.

02. Crea backlink che indirizzino al tuo sito

Comunicare a Google della tua presenza online non deve necessariamente interrompersi con l’invio del tuo sito. Quando i bot raggiungono quei collegamenti ipertestuali con testo blu, è come se ricevessero un comando per procedere direttamente al tuo sito web. Se hai amici ai piani alti del blogging che sono felici di creare un collegamento al tuo sito in uno dei loro post, questo dà sicuramente punti in più. Ma se se la tua cerchia professionale e di amici non include un numero smisurato di proprietari di siti web, non preoccuparti. Puoi anche decidere di mandare i bot al tuo sito postando l’URL in tutti i tuoi profili social e sulle directory online della tua industria e area geografica. Oltre a essere incredibilmente conveniente per i possibili clienti avere facile accesso alla homepage del tuo business, ogni location dove inserisci il tuo link crea un percorso sicuro ed efficace al tuo splendido sito.


03. Scegli le parole chiave giuste

Potresti aver sentito le cosiddette parole chiave in numerose conversazioni sul modo di apparire su Google. Ma che cosa sono e perchè dovrebbero interessarti? Le buone parole chiave sono in genere frasi lunghe da tre a cinque parole che una persona potrebbe cercare per trovare un'attività come la tua. Sono importanti perché quando c'è una corrispondenza tra le parole che le persone digitano nella casella di ricerca e le parole che hai inserito nei contenuti del tuo sito e nelle impostazioni SEO, è più probabile che il tuo inserimento figuri nella lista. Quindi, se qualcuno sta cercando “ricette vegane” e “cibo per cani,” e si dà il caso che gli spuntini vegani fatti in casa per animali domestici siano proprio quello di cui ti occupi, vorrai assicurati che quelle parole chiave compaiano sul tuo sito. In questo modo, Google saprà che la pagina del tuo business è un buon suggerimento per gli amanti degli animali in cerca di questi deliziosi spuntini.


Soffermiamoci un pò di più su questa logica della parole chiave per esplorare altri modi in cui queste frasi possono aiutarti ad incrementare la tua popolarità sul web. Pensa per un secondo a ciò che ti porta a consultare Google sul computer o smartphone più vicino a te. A volte, come gli spuntini menzionati qui sopra, la ricerca è una di natura più vasta e generale, come ad esempio: "che tempo fa oggi?", "a che temperatura devo cuocere questa torta?", "come faccio a trovare il mio sito web su Google?".

I tuoi potenziali clienti probabilmente utilizzeranno Google per trovare quello che cercano. Dovresti immaginare che questo pubblico stia ponendo a Google la domanda specifica a cui la tua attività è unicamente pronta a rispondere. Una volta che fai una piccola ricerca di parole chiave per capire le frasi che sono più comunemente cercate, il tuo compito è quello di cospargere i contenuti e le impostazioni SEO del tuo sito web con queste parole per far sapere a Google che è la tua pagina che contiene le risposte magiche. Il motore di ricerca ama indirizzare gli utenti nella giusta direzione, quindi rendere le tue parole chiave il più dettagliate possibile li aiuta a fare proprio questo. Se ti senti bloccato, Wix SEO Wiz fornirà anche feedback sull’efficacia e la potenzialità delle parole che hai scelto e, quando in grado , offrirà alternative.


04. Gestisci i tuoi meta tags

Come puoi fare in modo che Google presti attenzione al tuo sito? Un segnale determinante che puoi inviare ad indicazione che il tuo è degno di attenzione sui SERP è la compilazione dei meta tag del tuo sito web. Da non confondere con un termine filosofico o un gioco ricreativo per bambini, i meta tag sono gli elementi che influenzano l’inserimento di una pagina web su Google. La scritta blu è il titolo meta (meta title) o il titolo SEO e il breve blurb in nero sotto è chiamato meta descrizione. Questo testo non appare sul tuo sito web, ma sceglierne uno dalla formulazione chiara e concisa per le diverse è fondamentale per convincere i browser che il tuo è il link sul quale cliccare. E, come sempre, non dimenticare di inserire quelle famose parole chiave per catturare l’attenzione di Google! Se i metatag continuano a suonare come qualcosa di non proveniente da questa terra, non c’è problema. Con una checklist divisa a seconda delle singole pagine, Wix SEO Wiz ti guiderà letteralmente attraverso il tuo sito e ti mostrerà ciascun componente, inclusi i meta tags.



05. Ottimizzazione per mobile


I dispositivi mobili rappresentano al momento circa la metà di tutto il traffico Internet globale. E fidati di noi, nessuno di quegli utenti vuole farsi strada attraverso schermi tagliati sui telefoni o immagini che non si caricano mai completamente. Google lo sa e, volendo far felici i propri utenti, tiene conto di quanto il tuo sito sia ottimizzato per dispositivi mobili quando decide quali pagine includere nei primi risultati di ricerca. Questo è il momento in cui devi assicurarti che il tuo sito sia pronto per la versione mobile.

Puoi eliminare questa azione dalla lista delle cose da fare per la SEO, in quanto tutti i siti Wix sono automaticamente ottimizzati per mobile.. Oltre ad assicurarti che la formattazione e la velocità di caricamento siano pronte per un primo piano sul piccolo schermo, dovrai anche imparare le migliori pratiche per presentare informazioni sul tuo sito mobile. Pensa alle situazioni che porteranno la maggior parte delle persone a fare un acquisto sul loro telefono. Raramente è un tipo di situazione casuale di navigazione e più una situazione di necessità immediata. Google ha effettivamente coniato un termine per questa esperienza: micro-moment. È quel tipo di momento fondato sugli intenti in cui una persona si rivolge a un dispositivo per agire in base a una necessità: conoscere, andare, fare o acquistare". Lascia che questa definizione guidi le tue scelte su cosa includere, per esempio, nella tua home page. Forse puoi eliminare le opzioni di menu che portano alla storia e al blog della tua azienda ed evidenziare invece la galleria del prodotto e le domande frequenti sulla spedizione. Oppure, se disponi di un abbonamento alla mailing list con più campi da riempire, potresti rendere la vita più semplice ai tuoi visitatori e ridurre il numero di domande.

Facciamo una piccola ricapitolazione. La velocità e la facilità con le quali il tuo sito risolve un problema degli utenti incide fortemente sull’opinione che questi avranno di te (questo è visibile tramite il tempo che trascorrono sul tuo sito e i il numero di browser diventati acquirenti) e, a sua volta, l’opinione che Google avrà di te (questo è invece visto attraverso il posizionamento).

06. Dimostra di essere un business locale

Questo punto è particolarmente rilevante per i proprietari di piccola impresa. Nel vasto mondo della SEO, c’è un’area nota come SEO locale, in cui Google aiuta a indirizzare ricercatori in luoghi specifici verso soluzioni nella loro area geografica. Perché questo è importante? In sostanza, la maggior parte delle persone si rivolge comunque alla casella di ricerca di Google per trovare l'attività che stanno cercando prima di optare per altro. Google My Business è la risposta a questa realtà. È una directory di elenchi di attività commerciali che popola ciò che appare su Google Maps, nonché ciò che viene visualizzato nel "pacchetto locale" (quella mappa e tre opzioni commerciali che compaiono nella parte superiore delle ricerche per una location specifica).

Facciamo un po’ d’ordine. In che modo queste specificazioni locali aiutano il tuo business a farsi trovare più facilmente? In aggiunta alle parole chiave, è solo un altro modo per suggerire a Google che la tua attività sarà un risultato di qualità da poter suggerire agli utenti. Per esempio, presumiamo che tu sia il proprietario di un’impresa chiamata "L’erborista di Roma". Se un potenziale cliente è in cerca di un "negozio erboristeria a Roma", il tuo sito avrà maggiori possibilità di apparire in quanto il tuo business risponde sia al "cosa" che al " dove "della loro ricerca.

Per iniziare ad approfittare di questo servizio, rivendica la proprietà del tuo business e compila il tuo profilo con tutte le informazioni rilevanti, incluse: nome, indirizzo, numero di telefono, orari di apertura, ubicazione e altro ancora. (Se ancora non hai un nome, trovane uno con l’aiuto del Wix Business Name Generator). Wix SEO Wiz ti indicherà inoltre tutti le parti da compilare sul tuo sito con il tuo nome, indirizzo e numero di telefono. Avrai quindi tutto l’aiuto che ti occorre.


Di certo, con l’aggiunta continua e velocissima di contenuti sul web e Google che aggiorna regolarmente il suo sistema di archiviazione, c’è sempre la possibilità che emergano nuove tendenze. Avendo a portata di mano il Wix SEO Wiz, tuttavia, non dovrai preoccuparti che il tuo sito resti indietro. Grazie sia al monitoraggio della SEO del tuo sito che alle risorse educative per migliorarne il posizionamento sui motori di ricerca, Wix SEO Wiz ti aiuterà a far sì che il tuo sito abbia una SEO infallibile.



Il team di Wix




Immagine per mobile

Questo blog è stato creato con Wix Blog