Come aprire un blog nel 2021: la guida completa per creare un blog di successo


Post di un blog di sneakers, con un paio di sneakers, una persona bionda seduta con una giacca viola e dei dati statistici


Se ti stai chiedendo come creare un blog, sei venuto nel posto giusto. Creare un blog è un modo gratificante per affinare le tue capacità di scrittura, esplorare nuove idee e costruire una presenza online che ruota intorno alle tue passioni e competenze. Avrai la possibilità di ispirare, educare e intrattenere i tuoi lettori - e man mano che il tuo blog crescerà, potrai anche iniziare a guadagnare e trasformarlo in un lavoro a tempo pieno.


In altre parole, un blog è il primo passo per perseguire finalmente il lavoro dei tuoi sogni o il tuo hobby preferito, non ci si può davvero sbagliare. Anche se avviare un blog può sembrare un'impresa, ti guideremo attraverso ogni passo per renderlo il più semplice possibile. Il processo è in realtà abbastanza facile, e avrai il tuo blog attivo e funzionante in men che non si dica.


In questa guida passo passo su come aprire un blog, troverai tutte le indicazioni e gli strumenti di cui avrai bisogno per lanciare il tuo blog. Imparerai come far decollare il tuo sito web, scrivere il tuo primo post sul blog e attirare lettori fedeli. Ti sembra interessante? Allora iniziamo.



Come aprire un blog


  1. Scegli una piattaforma per il tuo blog

  2. Scegli una piattaforma di hosting

  3. Trova la nicchia giusta

  4. Scegli un nome per il tuo blog e un dominio

  5. Configura e progetta il tuo blog

  6. Trova gli argomenti per il tuo blog

  7. Scrivi il tuo primo post sul blog

  8. Crea un calendario editoriale

  9. Promuovi il tuo blog

  10. Guadagna con il tuo blog


In questo tutorial completo dalla A alla Z copriremo tutto, dalla scelta della piattaforma per il tuo blog, a come monetizzare i tuoi articoli. Con un po' di consigli, potrai andare online con il tuo blog in 30 minuti o meno.


Questa sarà la guida più completa che troverai su come aprire un blog da zero. Se vuoi lanciare un blog rapidamente, puoi anche decidere di usare i passi numerati qui sopra come un veloce foglio di istruzioni. Puoi andare direttamente al passaggio che ti serve di più, o prepararti un caffè e leggerlo tutto.


Ecco come aprire un blog, dall'ideazione alla pubblicazione.



1. Scegli una piattaforma per il tuo blog


Il primo passo per iniziare ad aprire un blog, personale o professionale, è quello di selezionare una piattaforma sui cui pubblicare i tuoi contenuti. Una rapida ricerca su Google ti mostrerà che ci sono diversi siti disponibili per soddisfare le esigenze di blogger di tutti i settori. Wix, per esempio, è una buona piattaforma di blogging a tutto tondo che soddisfa la maggior parte delle esigenze.


La piattaforma per blog di Wix è semplice da utilizzare, e offre una varietà di opzioni di design interessanti e modelli con cui lavorare. Inoltre, è dotata di funzionalità per analizzare le prestazioni del tuo blog e monetizzare i tuoi contenuti, che ti torneranno utili man mano che costruirai il tuo pubblico di lettori.



Come creare un blog di successo: esempio di blog di design d'interni


Quanto costa aprire un blog?


Quando si fa una ricerca su come aprire un blog, una delle domande più diffuse che le persone hanno è quanto costa. Su molte piattaforme, aprire un blog è completamente gratuito.


Puoi decidere in qualsiasi momento di passare a una varietà di piani diversi, a seconda del tuo budget e delle tue esigenze.



2. Scegli una piattaforma di hosting


Una volta selezionata la tua piattaforma di blogging preferita, dovrai scegliere una piattaforma di hosting. Un blog, come altri tipi di siti web, richiede un host. Questo essenzialmente memorizza i siti web su un server, sotto un indirizzo unico, in modo che i visitatori possano raggiungerli facilmente.



 Come aprire un blog: la migliore piattaforma di hosting


Su alcune piattaforme di blogging, l'hosting è già incluso, quindi non sarà necessario trovare un host web separato. In questo caso, puoi saltare questo passaggio e andare al punto 3.


Con altri costruttori di siti web, come WordPress, sarà necessario trovare e pagare per una piattaforma di hosting separata. Alcune opzioni popolari includono:


  • BlueHost

  • HostGator

  • GoDaddy

  • DreamHost


Se non sei sicuro di quale piattaforma di hosting scegliere, prendi in considerazione questi fattori:


  • Uptime o tempo di funzionamento: la quantità di tempo in cui il server che ospita il tuo sito web è attivo e funzionante. Un tasso di uptime alto (99,95% o superiore) è una buon segno che i server dell'host funzionano bene

  • Larghezza di banda: la quantità di dati che il tuo sito web può trasferire ai visitatori in un certo periodo di tempo. Questo fattore si basa sulla dimensione delle pagine del tuo sito web e sulla quantità di traffico che ti aspetti. Puoi usare diversi calcolatori online per misurare la larghezza di banda del tuo sito

  • Assistenza clienti: il servizio clienti che puoi contattare nel caso in cui qualcosa vada storto. Idealmente, il tuo fornitore di hosting dovrebbe offrire un centro di assistenza online, offrire callback e rispondere a domande e preoccupazioni sui social media


Una volta che hai scelto la tua piattaforma di blogging e il tuo fornitore di hosting, puoi iniziare a raccogliere idee per il tuo blog.


Non preoccuparti ancora della scelta e registrazione del tuo nome di dominio - vedremo insieme i passaggi di questo processo al punto 4.



3. Trova la nicchia giusta


Allontaniamoci dal tecnico e tuffiamoci nel teorico. Fai un passo indietro e pensa all'elemento principale che costituirà le fondamenta del tuo blog, a partire dall'URL e dal nome di dominio, per continuare con il suo contenuto e design: ossia la nicchia del tuo blog. Di cosa vuoi che tratti esattamente il tuo blog?


Non c'è praticamente alcun limite quando si tratta di scegliere gli argomenti. La cosa più importante è selezionare un'area tematica specifica che sarà il fulcro di tutto il tuo blog.


I possibili tipi di blog vanno dai blog di moda a quelli di marketing, a quelli di cucina e ricette. Poiché ci saranno molti altri blog che si concentrano sugli stessi argomenti, dovrai trovare un modo per distinguerti dagli altri, pur scrivendo di ciò che ami.


Ecco tre semplici passi per scegliere la nicchia perfetta per te e il tuo blog - una che non solo sia in linea con le tue passioni, ma che sia anche possibile monetizzare e far crescere:

  • Restringi i tuoi interessi

  • Fai una ricerca sul tuo pubblico

  • Controlla se la nicchia scelta è redditizia



Come aprire un blog: scegliere una nicchia


Restringi i tuoi interessi


Quando inizi un blog, pensa a lungo termine. Per essere motivato a scrivere regolarmente sul tuo blog, dovrai scrivere di qualcosa che ti interessa veramente. Se scegli un argomento solo perchè popolare o redditizio, i tuoi sforzi si esauriranno abbastanza rapidamente.


Se non sei sicuro fin das ubito su cosa dovresti scrivere il tuo blog, va bene così. Comincia con una semplice sessione di brainstorming sugli argomenti che ti piacciono. Di cosa ti entusiasma parlare? Su cosa vuoi saperne di più?


Ora, scrivi i primi 5-10 interessi che ti vengono in mente. Ecco qualche esempio:

  • Viaggi

  • Cucina

  • Famiglia

  • Musica

  • Escursioni


Poi, pensa ai tuoi interessi più specifici all'interno di queste aree tematiche e aggiungili alla tua lista. Potrebbe trattarsi di qualcosa del genere:

  • Viaggi zaino in spalla nel sud-est asiatico

  • Ricette vegane

  • Crescere dei gemelli

  • Musica indie rock

  • Escursioni nelle Montagne Rocciose


Non preoccuparti ancora che queste nicchie siano perfette. Farai ricerche più approfondite nei prossimi passi.



Fai una ricerca sul tuo pubblico


Il prossimo passo per iniziare un blog è scoprire quali argomenti le persone sono interessate a leggere. Se il tuo blog ha successo, potresti iniziare a guadagnare e decidere di diventare un blogger a tempo pieno.


È possibile determinare quanto una nicchia qualsiasi sia richiesta con un po' di ricerca. Inizia dando un'occhiata a Google Trends, che ti mostra quante persone stanno cercando un particolare argomento. Più ricerche ha un argomento, più le persone saranno interessate ad esso.


Per esempio, digitiamo "ricette vegane" in Google Trends. Nell'immagine qui sotto, vedrai che c'è un livello relativamente stabile di interesse per questo argomento, quindi è un buon candidato per essere la nicchia del tuo blog.



Come aprire un blog: scegliere una nicchia con l'aiuto di Google Trends


"Ricette paleo", d'altra parte, ha un grado di interesse molto più basso. Questo non significa che sia una cattiva idea - alcuni blogger preferiscono scrivere per un pubblico più specifico, se hanno una specialità unica - ma significa che ci sono meno persone interessate a quella particolare area tematica.


Se Google Trends rivela che l'interesse in un'area tematica è molto basso o in declino, allora è improbabile che quell'argomento guadagni popolarità nell'imediato futuro.



Controlla se la nicchia scelta è redditizia


Che tu gestisca un blog personale o uno professionale, è una buona idea controllare se la tua nicchia è redditizia. Anche se stai iniziando come blogger per hobby, vorrai tenere in considerazione la possibilità di monetizzare il tuo blog in futuro, nel caso in cui i tuoi sforzi di blogging si evolvano in una carriera.


Ci sono diversi modi per guadagnare come blogger, ma uno dei metodi più comuni è quello del marketing di affiliazione. Come affiliato, lavorerai con una specifica azienda, fornendo un link ai loro prodotti all'interno del tuo blog, e guadagnando una commissione per ogni vendita effettuata attraverso il tuo sito.


Considerare se sarebbe possibile scrivere un blog come affiliato è un buon modo per capire se la tua nicchia è redditizia. Pensa a tipi di post come: "i migliori" o "come fare a" che potresti scrivere - per esempio, "I migliori elettrodomestici da cucina per cucinare facilmente" o "Come fare una torta di carote in 10 minuti". In entrambi i casi, potresti includere un link di affiliazione al tuo robot da cucina preferito o al mixer elettrico e guadagnare per ogni acquisto fatto attraverso il tuo blog.


Non è necessario pianificare ora la tua strategia per guadagnare, ma pensare in generale alle opportunità di guadagno può aiutarti a scegliere una nicchia. Per ora, concentrati sull'avviare il tuo blog - parleremo più avanti, al punto 10, su come guadagnare con il tuo blog.



4. Scegli un nome per il tuo blog e un dominio


Mentre pensi a come aprire un blog, la domanda sul come chiamarlo è probabilmente in agguato da qualche parte nella tua mente.


Ci sono tre strade principali che puoi percorrere per scegliere il nome del tuo blog. Queste includono:

  • Il tuo nome e cognome

  • Il nome della tua attività (se ne hai una)

  • Un nome nuovo e creativo


Quando scegli il nome del tuo blog, dovresti anche pensare alla personalità che vuoi che rifletta. Dovrebbe essere formale e professionale? Dolce e romantico? Tagliente e anticonformista? Se sei bloccato sulla scelta del nome per il tuo blog, usa questo generatore di nomi per blog come fonte di ispirazione.



  Come creare un blog di successo: scegliere il nome del blog


Una volta deciso, dovresti procedere e scegliere anche il tuo nome di dominio. Chiamato anche URL, un dominio è l'indirizzo di un sito sul web (il nome di dominio di questo sito, per esempio, è www.wix.com). In genere, il tuo nome di dominio sarà lo stesso, o almeno influenzato, dal nome del tuo blog.



5. Configura e progetta il tuo blog


  • Scegli un modello di blog

  • Decidi quali pagine includere

  • Fatti indicizzare sui motori di ricerca

  • Crea un logo per il tuo blog


A questo punto, hai scelto una piattaforma di blogging e di hosting, un nome di dominio e una nicchia. Ora hai tutte le basi per aprire il tuo blog.

Ecco come continuare:


Scegli un modello di blog


La prima parte della configurazione è la scelta di un modello. Come il nome del tuo blog, il suo aspetto costituirà una parte importante della sua personalità.


Il modo più efficiente per iniziare il tuo blog è quello di scegliere un template di blog predefinito. In seguito, potrai personalizzarlo in base alle tue preferenze.


Assicurati di sceglierne uno che comunichi l'area tematica del tuo blog. Ci sono modelli di siti web per blogger di qualsiasi genere, se sei un blogger di cibo, di fotografia o di affari. Mentre navighi, pensa all'atmosfera che vuoi che il tuo sito web comunichi, per esempio se è classico, moderno, forte o minimalista.


Dovresti anche tenerne conto quando personalizzi ulteriormente il template con i tuoi colori preferiti. La psicologia del colore gioca un ruolo enorme nel formare l'impressione del pubblico sul tuo blog. Quando scegli una tavolozza di colori, tieni a mente i sentimenti e gli atteggiamenti che i diversi colori evocano. Il blu, per esempio, tende a evocare affidabilità e fiducia, mentre il giallo evoca energia e gioia.



Come aprire un blog: modelli di blog


Decidi quali pagine includere


Una volta scelto un modello, pensa a quali pagine includere nel tuo blog. La maggior parte dei blog comprende più di una sezione per mostrare i propri post. Potrebbe anche includere un negozio online, come nell'immagine qui sotto, o una pagina di contatto.



Come aprire un blog: impostare il tuo blog


Ecco una panoramica delle diverse opzioni:


01 - Pagina di contatto: questo è il posto dove mettere il tuo indirizzo e-mail in modo che chi ti segue e potenziali partner commerciali possano contattarti. Puoi anche includere un modulo di contatto in modo che le persone possano inviarti un messaggio direttamente attraverso il tuo sito.



Come aprire un blog: aggiungere una pagina di contatto


02 - Pagina di informazioni o 'Su di me': questa racconta ai visitatori chi sei, cosa fai e perché lo fai, fornendo un po' di contesto dietro il tuo blog e rendendo il tuo contenuto più umano.



Come aprire un blog: pagina di informazioni


03 - Negozio online: se stai pensando di vendere articoli che hanno a che fare con il tuo blog, vorrai anche aggiungere una pagina separata per il tuo negozio online. Puoi chiamare questa pagina "Prodotti" o "Negozio".



Come aprire un blog: aggiungere un negozio online


Se vuoi rimpolpare il tuo blog con ancora più pagine, una pagina 'Tutorial', una pagina con gli articoli più popolari o una pagina con articoli selezionati da te sono tutte opzioni molto apprezzate.


Inoltre, alcuni blog scelgono di mettere i loro post direttamente sulla homepage, mentre altri mantengono la loro homepage e le pagine del blog separate. Se lo fai, assicurati di includere un menu di navigazione in modo che i visitatori possano accedere facilmente al tuo blog e alle altre pagine del sito.


Non c'è un modo giusto o sbagliato per configurare un blog, quindi prova diverse opzioni per vedere cosa si adatta meglio al tuo stile e alla tua personalità. Tieni presente che puoi sempre aggiungere o rimuovere delle pagine nel tempo, man mano che il tuo blog si evolve.



Fatti indicizzare sui motori di ricerca


Un'altra parte dell'aprire un blog è assicurarsi che sia visibile su Google e sugli altri motori di ricerca. Questo è cruciale se vuoi che il tuo contenuto appaia nei risultati di ricerca, quindi vorrai occuparti subito di questo passaggio.


Per prima cosa, assicurati che il tuo sito sia indicizzato su Google. Essenzialmente, questo significa avvisare Google che il tuo blog esiste. Puoi farlo inviando la tua mappa del sito a Google Search Console.


Suggerimento: Google Search Console non è solo importante per l'indicizzazione del tuo sito, ma è anche una piattaforma preziosa che userai durante il tuo viaggio nel mondo del blogging. Ti fornisce dati importanti sui visitatori del tuo blog e sui clic, che potrai usare per migliorarne i tuoi contenuti.



Come aprire un blog: indicizza il tuo sito con Google Search Console


Per scoprire se il tuo sito è già incluso nell'indice di ricerca di Google, fai una rapida ricerca del sito (una ricerca del sito utilizza l'URL della tua homepage e appare come site:ilnomedeltuoblog.com). Se il tuo blog appare nei risultati di ricerca, allora il tuo sito è già indicizzato.