Come creare una piattaforma online per corsi e condividere la tua esperienza


Esempio di layout per abbonarsi a un corso online di mindfulness


Ultimamente, sempre più persone sono alla ricerca di nuovi tipi di contenuti di qualità da esplorare online, specialmente quando si tratta di imparare nuove abilità. Un modo per soddisfare questa crescente domanda, generando al tempo stesso delle entrate, è quello di creare e vendere un corso online.


Fornire conoscenze e trasmettere il tuo expertise tramite un corso online ti permetterà di posizionarti come un'autorità nel tuo campo, di promuovere la creazione intorno al tuo business di una comunità di individui che la pensano come te, e di espandere il tuo raggio d'azione - il tutto dalla comodità di casa tua.


Questa guida ti mostrerà i diversi passaggi per creare un corso online. Dalla scelta dell'argomento giusto, alla creazione di un sito web per il tuo corso e alle entrate che otterrai - ecco tutto quello che devi sapere:



Come creare un corso online

  1. Scegli l'argomento giusto

  2. Testa la tua idea

  3. Fai una ricerca approfondita sull'argomento

  4. Scrivi una bozza del tuo corso

  5. Crea il contenuto del tuo corso

  6. Porta il tuo corso online

  7. Vendi il tuo corso online

  8. Pubblicizza i tuoi contenuti

  9. Raccogli dei feedback

  10. Fai crescere una comunità improntata sull’apprendimento



1. Scegli l'argomento giusto


L'argomento che sceglierai dipende solo da te, e può essere praticamente qualsiasi cosa - dai consigli di pasticceria al design di siti web. Mentre le possibilità sono praticamente infinite, scegliere l'argomento giusto è un fattore determinante per il successo di un corso online e di una piattaforma di corsi online.


Il criterio principale da considerare quando si sceglie l'argomento di un corso online è che sia interessante sia per te che per il tuo pubblico:



Scegli qualcosa che vuoi insegnare


L'argomento che sceglierai per il tuo corso online dovrebbe essere qualcosa in cui sei già esperto o su cui sei disposto a investire del tempo, per impararlo a fondo. In entrambi i casi, questo argomento ti deve appassionare.


Prova a pensare a quello che ti riesce meglio, o a un argomento per cui le persone, in genere, si consultano con te. Questi argomenti di solito danno vita ai corsi online di maggior successo. In alternativa, chiediti cosa ti piacerebbe imparare di nuovo e, studiandolo a tua volta, sarai in grado di diventare un buon insegnante sull'argomento.


Scegli qualcosa che gli altri vogliono imparare


Prima di metterti al lavoro, identifica il tuo pubblico e se c'è richiesta per l'argomento che hai scelto di trattare. Chiedi a un gruppo di amici, così come al pubblico che già hai, cosa pensano dell'argomento che hai in mente. Testalo condividendo sondaggi o moduli online da far compilare al tuo pubblico. Puoi fare prima un breve tutorial e monitorare le sue prestazioni. Quindi, dai un seguito al tuo tutorial sui social media o tramite una campagna di email marketing, chiedendo al tuo pubblico se questo tipo di materiale è qualcosa che sarebbero interessati a vedere di più in futuro.


Inoltre, fai qualche ricerca online sul tuo argomento. Se trovi altri corsi online sullo stesso argomento, questo è un ottimo segno. Avere della concorrenza significa che le persone trovano l'argomento rilevante e utile. È anche una buona idea creare un contenuto che possa comodamente inserirsi in uno spazio esistente e collaudato.


Una volta che avrai chiaro in mente un pubblico di riferimento, sarai poi pronto per creare e commercializzare il tuo corso. Questo perché saprai esattamente chi stai cercando di raggiungere, che tipo di contenuti vogliono consumare, e qual è il loro livello di competenza in quel determinato argomento.


2. Testa la tua idea


Creare una piattaforma di corsi online richiede un sacco di duro lavoro e impegno da parte tua, quindi testare la tua idea prima di iniziare ti permetterà capire se è valida e se i tuoi sforzi saranno ripagati.


Per testare la tua idea, prova a creare una landing page per il tuo prossimo corso online. Anche se non hai ancora creato la piattaforma di corsi online in sè, sai già di cosa tratterà. Includi una descrizione concisa del corso che spieghi cosa le persone possono aspettarsi di imparare e aggiungi delle immagini accattivanti per riflettere ulteriormente il concetto.


Utilizza dei tasti di "chiamata all'azione" (CTA o call-to-action) per invitare i visitatori a iscriversi gratuitamente al tuo prossimo corso online, o a preacquistarlo per riservare un posto nella tua classe. Dopo aver promosso il tuo sito web su vari canali, come social media, newsletter e altro, sarai in grado di esaminare i dati raccolti e vedere se hai abbastanza partecipanti e un feedback incoraggiante. Decidi cosa misurare in anticipo, in modo da sapere quali risultati vuoi ottenere alla fine del periodo di prova.



3. Fai una ricerca approfondita sull'argomento


Che tu sia già un esperto nel tuo campo o che tu non veda l'ora di imparare un nuovo argomento, dall'inizio alla fine, questo è il momento per fare una ricerca approfondita sull'argomento in questione, fino a che non saprai tutto quello che c'è da sapere.


Come parte del tuo approfondimento, vai oltre quello che i partecipanti al tuo corso potrebbero trovare facilmente online. Fai uno sforzo in più e confronta una varietà di fonti diverse sull'argomento, dalla letteratura alle lezioni dei concorrenti e ai webinar. Esegui una ricerca sulle parole chiave, per capire cosa si chiedono le persone quando cercano quell'argomento. Così facendo, potrai ottenere un'idea migliore del tipo di domande e argomenti a cui il tuo pubblico potrebbe essere interessato.


Tieni gli occhi aperti per qualsiasi sottocategoria all'interno della tua nicchia. Per esempio, se hai intenzione di tenere un corso su come prendersi cura delle piante da interno, vorrai sicuramente coprire le basi, come ogni quanto innaffiarle di che tipo di luce hanno bisogno. Per offrire un valore aggiunto, cerca di dare una prospettiva unica, così ampliando la portata del tuo corso, parlando, per esempio, di quali tipi di piante purificano l'aria.



4. Scrivi una bozza del corso


Ora è il momento di sviluppare il programma del tuo corso online. Su un pezzo di carta, scrivi una lista delle diverse lezioni che pensi di tenere online. All'interno di ogni lezione, includi gli argomenti principali che vuoi trattare. Segui un ordine logico e cerca di passare da un'idea all'altra in modo naturale, per garantire un processo di apprendimento fluido e coerente.


Ricorda che insegnare significa guidare il tuo pubblico attraverso un'idea, un passo dopo l'altro. Per rendere chiara la logica dietro al tuo corso, definisci un obiettivo per ciascuna delle tue lezioni.


Continuando con l'esempio della cura delle piante da interno della sezione precedente, potresti volere che i tuoi studenti siano in grado di classificare le piante che hanno a casa in una lezione, e che siano in grado di riconoscere i segni di parassiti o malattie in quella successiva.



Ecco un esempio di bozza di un corso online sulla cura delle piante da interno. Puoi usare questo esempio come modello per creare il tuo:


Lezione #1: Come innaffiare le piante


Obiettivo della lezione: Gli studenti impareranno quanto, e quanto spesso, innaffiare le loro piante.


Argomenti trattati:

  • L'importanza di annaffiare;

  • I pericoli dell'irrigazione eccessiva;

  • Diversi tipi di piante e l'irrigazione che richiedono;

  • Il suolo come indicatore di disidratazione o sovraidratazione;


Lezione #2: Piante e luce naturale


Obiettivo della lezione: Gli studenti capiranno l'importanza della luce naturale e saranno in grado di scegliere l'illuminazione ottimale per le loro piante.


Argomenti trattati:

  • La luce e il suo ruolo nella fotosintesi delle piante;

  • Diversi tipi di piante e la quantità di luce solare di cui hanno bisogno;

  • Come e quando usare l'illuminazione fluorescente per le piante da interno.


Ricordati di inserire anche un'introduzione e una conclusione all'intero corso, così come a ogni singola lezione. Ripetere aiuta quando si sta imparando qualcosa.


Considera di aggiungere delle attività extra come parte del tuo curriculum, per aiutare chi sta seguendo il tuo corso a fissare le nuove conoscenze acquisite. Ti consigliamo di iniziare con una discussione teorica, per poi dare alcuni esempi, e di chiudere con una attività extra alla fine.



5. Crea il contenuto del corso


Se hai già esperienza professionale con l'argomento del tuo corso, è probabile che tu abbia già creato dei contenuti in merito anche in passato. Hai mai scritto un post per un blog o creato un webinar sull'argomento? Forse hai creato un podcast o gestisci un canale YouTube per la tua attività in cui hai discusso temi simili? Se sì, riprendi in mano questi materiali. Riproporre dei contenuti esistenti nel tuo corso online ti aiuterà a iniziare e ti farà risparmiare un sacco di tempo prezioso.


Sulla base dei materiali che hai raccolto, dello schema che hai creato per il tuo corso e delle ricerche fatte in precedenza, ora puoi creare i contenuti del tuo corso online. La maggior parte dei corsi usa i video come principale forma di comunicazione, tuttavia, puoi anche usare contenuti scritti, registrazioni audio, presentazioni - o anche diversi tipi di media, alternandoli.


Riprese video:


Anche se stai lavorando con poche risorse, è possibile creare una piattaforma per corsi online con attrezzature relativamente semplici. Non è necessario essere un professionista della produzione video per creare un buon corso, infatti, è la qualità dei tuoi contenuti ciò che conta.


Puoi filmare te stesso mentre parli alla telecamera, registrare il tuo schermo mentre parli sullo sfondo, o entrambi. Anche se i tuoi video non devono essere impeccabili fino all'ultimo pixel, ti consigliamo però di leggere alcuni suggerimenti su come creare contenuti video professionali, e su come scegliere il tipo di videocamera e microfono più adatti ai tuoi bisogni.



una donna seduta davanti alla telecamera che filma la creazione del suo corso online


Montaggio:


Dopo aver filmato i tuoi contenuti, investi un po' di tempo nell'editing del tuo video. Ci sono molti software di editing video gratuiti disponibili, da iMovie, a Lightworks, a Wix Video Maker. Cerca di dare un buon ritmo al tuo video, suddividendolo in sezioni che siano digeribili.

Elimina le pause inutili e taglia le riprese più lunghe in una serie di clip più brevi e dinamiche. Aggiungi un titolo a ciascun video, che comprenda il nome del corso e della lezione, e dei sottotitoli per rendere il corso accessibile e più facile da seguire. Puoi anche aggiungere al tuo video della musica di sottofondo e delle diapositive, se utili a spiegare meglio quello che stai dicendo.


Attività extra:


Crea delle attività o contenuti extra per ciascuna delle tue lezioni. Questi possono essere sotto forma di file PDF scaricabili, che gli studenti possono stampare o visualizzare sui loro computer. Altre opzioni potrebbero essere dei quiz online o giochi di apprendimento, realizzati con strumenti come Kahoot.



6. Porta il tuo corso online


Quando il contenuto del tuo corso è pronto, è il momento di creare una piattaforma dove mettere tutto insieme. Se hai già un sito web professionale, puoi aggiungere il tuo corso online come una sezione del tuo sito. In caso contrario, puoi creare un nuovo sito web dedicato al tuo corso.


Se ti stai chiedendo come creare un sito web con Wix, ci sono tantissimi template di siti web per l'educazione online creati da designer apposta da cui puoi iniziare. Assicurati di aggiungere Wix Video al tuo sito, in modo da poter mostrare i tuoi video, coinvolgere i visitatori e monetizzare i tuoi contenuti. Carica le tue lezioni come video indipendenti o organizzale in canali all'interno di una libreria.



 modelli di siti web per l'educazione online usati per creare un corso online


7. Vendi il tuo corso online


Ci sono quattro diverse opzioni per vendere il tuo corso online, a seconda delle tue esigenze e di come funziona la tua attività:


  • Lezioni individuali da affittare o acquistare: offri la possibilità agli utenti del tuo sito di noleggiare o acquistare video singoli del tuo corso online. Quando si acquista un video, gli utenti godranno di uno streaming illimitato della lezione che hanno acquistato, in modo da poter tornare indietro e rivedere il contenuto in qualsiasi momento. Scegli se vuoi permettere agli utenti di scaricare il video o se vuoi che lo guardino direttamente sul tuo sito

  • Abbonamento al canale: pagando una quota mensile di abbonamento, gli utenti potranno accedere a tutti i video di un canale. Gli abbonamenti ai canali creando una divisione fra i contenuti pubblici e premium del tuo sito

  • Piani a pagamento: configura diverse opzioni di pagamento, offrendo ai tuoi utenti la possibilità di pagare tutto in una volta o con un piano di pagamento ricorrente. Puoi controllare tutto, dal tipo di piano, a ciò che è incluso, a quanto durerà e altro ancora. Mostra i diversi piani disponibili sul tuo sito, così che i clienti possano scegliere e acquistare quello più adatto alle loro esigenze. Anche i piani a pagamento, come gli abbonamenti, permettendo agli utenti di accedere ai contenuti solo dopo aver pagato e aver effettuato il login nell'area membri all'interno del tuo sito

  • Lezioni in tempo reale: oltre al corso, puoi tenere delle lezioni individuali dal vivo per i tuoi studenti. Questo formato permette agli studenti di farti delle domande e di imparare con un approccio personalizzato in base al loro specifico livello di apprendimento


I partecipanti al corso possono facilmente prenotare un posto disponibile attraverso un software di programmazione online. Scegli se vuoi offrire questa opzione ad un costo aggiuntivo o avere un numero predeterminato di sessioni private incluse nel prezzo fisso del corso.


Oltre alle lezioni a pagamento, assicurati di offrire anche una piccola anteprima del tuo corso che sia interamente gratuita. Poter vedere un'anteprima di quello che il tuo corso ha da offrire incoraggerà potenziali studenti a iscriversi alle tue lezioni a pagamento. Il contenuto gratuito può essere sia un breve trailer per ogni lezione, sia, per esempio, la prima lezione del tuo corso, rendendo il resto a pagamento.


Un'altra idea per un contenuto gratuito è quella di creare una sessione di Q&A dal vivo all'inizio del corso, invitando gli utenti a partecipare gratuitamente, generando così interesse e curiosità. Per fare questo, configura un video in diretta streaming, che ti aiuti a entrare in contatto con i tuoi utenti e potenziali studenti in tempo reale.


Qualsiasi opzione tu scelga, la versione gratuita del tuo corso ti servirà per promuovere la tua piattaforma di corsi online.



Come scegliere il prezzo del tuo corso online


Dopo aver filmato i tuoi contenuti potresti chiederti come stabilire le tariffe e i prezzi del tuo corso. Ecco alcuni modi per determinare le tariffe del tuo corso:


  • Prezzi della concorrenza: inizia facendo un rapido controllo per determinare il prezzo medio di un corso simile al tuo. Anche se i prezzi possono fluttuare in base all'esperienza dell'istruttore del corso, cerca di farti un'idea di quale sia il prezzo di mercato di riferimento

  • Tempo di creazione: considera quanto tempo hai impiegato per creare il corso. Qualsiasi impresa commerciale per essere redditizia dovrebbe avere un buon equilibrio tra il tempo investito e i profitti ottenuti

  • Valore del corso: un altro fattore da prendere in considerazione per stabilire il prezzo del tuo corso è quanto l'utente avrà appreso dopo averlo seguito. Lo studente pagante del tuo corso potrà poi guadagnare a sua volta grazie alle competenze apprese? Come puoi immaginare, più lo studente può giustificare la propria partecipazione al corso con un ritorno finanziario in futuro, più avrà senso far pagare di più per il corso

  • Una buona pratica generale: i prezzi dei corsi possono avere un'ampia gamma di prezzi, che va da un centinaio di euro o meno, a più di 5.000 euro, in base all'argomento. Tuttavia, è stato provato che, più alto è il prezzo di un corso, più le persone lo percepiranno come "buono" e penseranno di ottenere molto valore da esso

Quando pagano di più, le persone spesso si impegnano di più nel corso e nell'apprendrere i contenuti proposti. Pertanto, cerca di mantenere i prezzi oltre i 100 euro per corso, specialmente se si tratta di corsi molto lunghi o complessi.



Modello di sito web del corso online


8. Pubblicizza i tuoi contenuti


Hai utilizzato molta energia creativa e tempo prezioso per creare un corso online e ora è il momento di promuoverlo e ottenere gli iscritti per cui hai lavorato. Per commercializzare il tuo corso online, puoi usare sia promozioni gratuite che marketing a pagamento. Puoi anche creare un logo per aiutare il tuo corso a sembrare più professionale e a distinguersi dagli altri mentre lo promuovi.


Dai un'occhiata ad alcuni dei metodi più popolari ed efficaci per promuovere il tuo corso:


  • Email marketing: invia campagne di email marketing, incluse promozioni e sconti per chi si iscrive per primo

  • Social media: promuovi il tuo corso sui social media e nei gruppi rilevanti (suggerimento: LinkedIn può essere un ottimo inizio dato che in questa piattaforma le persone sono più orientate alla formazione)

  • Annunci a pagamento: promuovi annunci a pagamento come Google Search Ads e Banner Ads

  • Post sul blog: crea un blog e scrivi sul corso e sull'argomento del corso per migliorare la tua SEO e mostrare le tue competenze

  • YouTube e video promozionali: apri un canale YouTube e lancia video promozionali per il tuo corso

  • Referral e recensioni: ottieni referral, recensioni e testimonianze positive dai tuoi vecchi studenti

  • Pop-up nel sito web: aggiungi una casella pop-up per promuovere il tuo corso sul tuo sito web

  • Altri siti web: collabora con siti che offrono di corsi di terze parti e organizzazioni per l'apprendimento continuo

  • Influencer: collabora con influencer del settore che raggiungano la tua nicchia di pubblico

  • Programmi di affiliazione: avvia un programma di affiliazione e lavora con persone che promuovano il tuo corso

  • Podcast: crea un podcast per diffondere il passaparola sul tuo corso e mettere in evidenza la tua competenza in materia

  • Webinar: organizza un webinar che faccia capire alle persone tutto quello che possono imparare da te

  • Collabora con altri insegnanti: lavora insieme ad altri professionisti nel tuo campo per creare proficue collaborazioni o per insegnare insieme una lezione

  • Diventa multilingue: traduci il tuo corso in un'altra lingua per raggiungere un pubblico internazionale più ampio e farti conoscere in nuovi mercati



un'immagine per creare un blog che può aiutare a promuovere il tuo corso online


9. Raccogli feedback


Negli ultimi anni molte attività si sono spostate sempre di più online e fra queste anche l'istruzione e l'apprendimento. Tenere un corso online significa che è più semplice raccogliere e sfruttare dati e statistiche e ampliare il nostro raggio d'azione per ascoltare di più i nostri clienti, per poi prendere decisioni sempre più basate sui dati.


Quando si tratta del tuo corso online, dovresti approfittare delle opportunità digitali che hai per migliorare il tuo programma chiedendo un feedback ai tuoi studenti, ad esempio durante e dopo il corso. Più il tuo corso viene ottimizzato e migliorato, più è probabile che gli studenti abbiano una buona esperienza, che ti raccomandino o che si iscrivano a futuri workshop o opportunità di apprendimento che potresti offrire.


Per ottenere un feedback, puoi creare dei sondaggi con l'aiuto di moduli e chiedere ai tuoi studenti come è stata la loro esperienza, dei suggerimenti su come migliorare il corso e qualsiasi altra cosa che speravano di ottenere dal corso. Una volta misurato il successo del tuo corso e analizzate le risposte ai tuoi sondaggi, è possibile aggiustare il corso di conseguenza, proponendo così dei contenuti sempre migliori.



10. Coltiva una comunità improntata sull’apprendimento


L'istruzione online è per lo più un'attività solitaria. Perciò, promuovere una comunità di studenti intorno al tuo corso migliorerà notevolmente la loro esperienza, contribuendo al successo generale del tuo corso.


Una comunità online attiva può aiutare gli utenti a condividere il loro processo di apprendimento con un gruppo di compagni. Insieme, possono celebrare i loro successi e porre tutte le domande che possono sorgere durante il corso. Inoltre, gli studenti possono scambiarsi idee fra loro, dando vita a una conversazione vivace e aumentando l'interesse intorno al tuo corso.


La tua comunità online è anche un buon posto per condividere notizie sui prossimi corsi o altre opportunità che potrebbero essere interessanti per questo tipo di pubblico.


Alcune opzioni per creare e far crescere una comunità di apprendimento attiva sono:


  • Un'area membri: creare un'area membri sul tuo sito permette agli utenti registrati o paganti di accedere a una varietà di contenuti premium - dalla chat, ai forum, ai blog e altro ancora

  • Un forum online: crea un forum come parte del tuo sito web, permettendo così ai tuoi utenti di imparare e crescere insieme

  • Gruppi sui social media: prendi in considerazione di creare dei gruppi privati sui social media, come un gruppo su Facebook o una lista su Twitter, in cui i tuoi studenti possano interagire

  • Piattaforme di comunicazione online: utilizza piattaforme di comunicazione online come Slack o Discord per la tua comunità di studenti



Il team di Wix


Immagine per mobile

Questo blog è stato creato con Wix Blog