Lavorare da casa: 10 consigli per ottenere la massima produttività



Rimanere concentrati è una delle parti più difficili del lavoro da casa. Una volta arrivata l’ora di affrontare il lungo giorno davanti, ti trovi invece ad avvertire quella forza imprevedibile che ti spinge a piegare la lavanderia di un mese o a preparare una cena di sei portate. Okay, forse siamo un pochino drammatici, ma resta chiaro il fatto che, una volta completata la giornata lavorativa, non hai combinato molto.


Per aiutarti a rimanere concentrato e produttivo, abbiamo messo insieme dei consigli per lavorare da casa che puoi applicare facilmente quando percorri la lunga strada dal letto al computer.

10 consigli su come lavorare da casa in maniera efficace:

  1. Rispetta i tempi previsti

  2. Vestiti

  3. Imposta delle scadenze

  4. Crea un piano settimanale

  5. Usa strumenti per la comunicazione online

  6. Disconnettiti dai social

  7. Fai una pausa

  8. Crea uno spazio lavorativo dedicato

  9. Dai un’occhiata alle app per la produttività

  10. Mantieni una routine salutare

01. Rispetta i tempi previsti

Quanti immagini te stesso lavorare da casa, l’immagine potrebbe essere la seguente: dormire fino alle 11, alzarsi, fare il caffè, tornare a letto con il computer e far finta di essere produttivi fino alle 15, il tutto in pigiama. Per quanto possa sembrare un’idea paradisiaca, siamo tutti che questo approccio non è ottimale per la produttività, specialmente per una persona che sta lavorando a un progetto indipendente con una scadenza lontana. Può essere saggio impostare un programma e rispettarlo. Sei abituato a lavorare dalle 9 alle 17? Oppure sei più creativo la mattina e quindi potrebbe essere una scelta migliore iniziare alle 7?

Trova il tempo della giornata che funziona bene per te e impegnati a rispettarlo. È importante entrare nell’ottica che stai lavorando da un ufficio se rimani fedele alle tempistiche. Non farti quindi tentare dall’idea di metterti a preparare una crostata o pulire improvvisamente il forno da cima a fondo. Se mantieni una struttura, questo ti gioverà infinitamente. Saprai quali sono le tue ore più produttive, riducendo quindi le possibilità di rimandare il da fare. In più, quando stacchi il computer, significa che hai ufficialmente finito di lavorare (e magari ti puoi dedicare a quelle idee utili e creative che ti erano venute prima).

02. Vestiti

Anche se non hai in programma di vedere nessuno o uscire di casa tutto il giorno, fanne comunque un principio assoluto di vestirti al mattino (e non parliamo solo di una maglietta con dei boxer). Perché farlo? Perchè vestirsi crea l’impressione mentale che si stia andando da qualche parte e ti prepara quindi ad affrontare la giornata lavorativa con energia. No, non devi indossare per forza giacca e cravatta (a meno che tu non voglia, noi non ti fermeremo di certo), ma anche cambiarsi dal pigiama a un pantalone scuro o un jeans ti aiuterà a sentirti presentabile e pronto a lavorare. La maggior parte delle persone ha delle regolari abitudini mattutine prima di andare a lavoro, quindi non farne a meno. Ordina per bene i capelli, truccati (o no), fatti una doccia, fai qualcosa ti possa rendere pronto ad affrontare la giornata e le responsabilità.



03. Imposta scadenze

In quanto persone che rimandano (tanto quanto gli studenti universitari quando devono prepararsi per un esame), capiamo quanto sia difficile lavorare a un progetto che non abbia una scadenza immediata. Un buon modo di motivarti è di impostare delle scadenze precise. Fissa dei parametri che ti aiutino a raggiungere obiettivi precisi ogni giorno, in modo che tu possa lavorare regolarmente e assiduamente invece di trovarti a fare tutto all’ultimo minuto. Una volta rispettata una scadenza, puoi regalarti un premio, che sia uno spuntino, un bagno rilassante o un nuovo paio di scarpe.

04. Crea un piano settimanale

Proprio come per le scadenze, avere un piano per la settimana ti aiuterà a rimanere concentrato e fermo sul percorso. Alla fine di ogni settimana, pianifica le attività per la settimana prossima. In questo modo, quando ti svegli ogni mattina, puoi iniziare immediatamente. Assicurati anche di impostare obiettivi precisi per la giornata: inizia a creare il tuo sito di freelancer, finisci quella presentazione per la fine della settimana, scrivi quei post per i social e crea una newsletter. Qualsiasi cosa tu debba conseguire, impegnati a rispettarla e completarla.

05. Usa strumenti per la comunicazione online

Una delle sfide più grandi del lavorare da casa è comunicare con il resto del team. La comunicazione è fondamentale per ottenere un flusso di lavoro ottimale e aiuta i membri del team a rimanere informati e aggiornati e evitare incomprensioni ed errori.

Per fortuna, esiste una varietà di strumenti per connettere gli impiegati in maniera efficace. Sia Slack che Google Hangouts offrono strumenti utili per la comunicazione e per tenersi giornalmente in contatto. Per conversazioni più approfondite, opta per le videoconferenze utilizzando piattaforme come Skype, BlueJeans, o Zoom. Puoi sviluppare ancora di più la collaborazione con Connecteam, un’app per la gestione del team che non solo ti aiuta a comunicare con i tuoi impiegati in maniera remota, ma che ti permette di gestire il calendario e gli impegni degli impiegati e inviare documenti importanti. Comunicando in modo regolare con il tuo team, avrai modo di mantenere il ritmo e l’efficacia delle riunioni e discussioni all’interno dell’ufficio.

06. Disconnettiti dai social

I canali social possono limitare la produttività più velocemente di quanto ci vuole per scrivere un Tweet. Può suscitare tentazione scorrere i feed dei social per l’intera giornata. Prima che tu te ne accorga, è già passata un’ora e tu stai guardando le foto su Instagram del cugino del fidanzato di tua sorella del lontano 2012. Quindi prova a disconnetterti dai tuoi account sui social durante le ore lavorative. Dare un’occhiata ai social è un’abitudine compulsiva, quindi renditi questo passaggio il più difficile possibile. In più, evita di controllare regolarmente la tua casella di posta. Questo studio ha scoperto che le persone controllano la propria email di media 74 volte al giorno. Imposta tempistiche specifiche la mattina, il pomeriggio e la sera per controllare e rispondere alle tue email, così da poterti concentrare di più sul lavoro produttivo del giorno dopo.

07. Fai una pausa

Non c’è nulla di male nello staccarsi e fare una pausa dal lavoro. Anzi, questo migliorerà addirittura la concentrazione. Se hai appena avuto un’ora particolarmente produttiva, datti 5-7 minuti per farti un caffè o fare dello yoga. Forse hai appena finito un progetto o controllato metà delle tuo tue email. Questo è un buon momento per fare una passeggiata, avendo però a mente un’ora precisa in cui essere di ritorno. Potresti scoprire che fare passare 15 minuti a meditare o fare stretching può dare alla tua mente la ventata d’aria fresca di cui ha bisogno. Non scordarti poi di fare una pausa per il pranzo.



08. Crea uno spazio lavorativo dedicato

Crea uno spazio a casa tua che sia utilizzato esclusivamente per lavorare. Non deve essere necessariamente una stanza intera o un tavolo intero, ma semplicemente un’area che utilizzi giornalmente. Questo trasmetterà alla tua mente che quando sei in quell’area specifica, è il momento di lavorare. Sarà più facile resistere alla tentazione di fare qualsiasi altra cosa in giro per la casa e completerai così più compiti produttivi. Sappiamo bene dalla nostra esperienza che è meglio che tutto sia pulito e ordinato prima di mettersi a lavoro. Assicurati di svegliarti abbastanza presto da riuscire a mettere a posto la tua area lavoro prima di iniziare.

09. Dai un’occhiata alle app per la produttività

Che sia per mancata comunicazione con il tuo team o una nuova fonte di distrazione dentro casa, ti sei trovato a rimanere indietro con i tuoi progetti e i tuoi compiti da svolgere. Per rimetterti in carreggiata, non solo devi svegliarti in tempo e liberarti del pigiama, ma devi anche creare un programma di lavoro chiaro e organizzato. Più che imparare a memoria le cose da fare o fare una lista, può essere d’aiuto costruire un piano strategico per la settimana utilizzando strumenti per la gestione del lavoro come Monday, Asana o Trello. Puoi anche usare app per la gestione del tempo, create appositamente per monitorare la produttività ed evitare di rimandare le responsabilità, come per esempio RescueTime e Toggl. Alla fine di ogni settimana, prendi l’abitudine di revisionare la performance della settimana passata e programma le tue responsabilità per la settimana successiva. Questo ti aiuterà a non trascinare avanti senza scopo i tuoi progetti, permettendoti invece di avanzare nel raggiungere gli obiettivi del tuo team.

10. Mantieni una routine salutare

Mens sana in corpore sano. Lavorare da casa non si basa solo sul tenere concentrata la mente, ma anche in forma il corpo. Potresti trovarti ad essere tentato tutto il giorno dallo stuzzicare, soprattutto considerando che il tuo frigo è a portata di mano, ma prova a resistere. Lo spuntino constante può renderti pigro e non produttivo quando si tratta di lavoro. Attieniti invece a un programma di consumo pasti preciso e simile a quello di una giornata lavorativa normale in ufficio, mettendo da parte un’ora per un pranzo salutare e appagante. Ogni sera, prepara uno spuntino nutriente per il pomeriggio, come per esempio verdure tagliate, frutta, noccioline, per anticipare la fame che potrebbe venirti il giorno dopo.

In finale, sei tu che ti conosci meglio di chiunque altro e sai come lavorare al meglio. Usa questi consigli insieme a un po’ di autodisciplina per creare un programma e un ambiente lavorativo che ti permetta di rimanere produttivo e fare il tuo lavoro al meglio. Dopotutto, nulla fa sentire meglio che concludere la giornata con un senso di realizzazione e sapendo che questa è stata producente e ricca di risultati.



Il team di Wix


Immagine per mobile

Questo blog è stato creato con Wix Blog