Come creare un logo professionale per il tuo business: la guida passo per passo



Creare un logo professionale è importante per qualsiasi tipo di business. Come epicentro delle tue attività di branding, il tuo logo dovrebbe rappresentare l’identità del tuo brand. È un elemento cruciale per il già straordinario sito web che hai creato per il tuo business. Se per caso sei spaventato dalle tue limitate abilità nel disegno, non temere. La novità è che non è necessario essere un designer o investire somme notevoli per ottenere un impatto visivo accattivante, unico e memorabile.


Abbiamo compilato una guida con tutto ciò che devi sapere per creare il tuo logo, dall'importanza di scegliere i colori e i caratteri giusti, alle pratiche migliori da utilizzare, nonché un’introduzione sul miglior logo maker online. Sei pronto? Ecco i passaggi da tenere in considerazione per creare un logo che rappresenti al meglio il tuo brand.



01. Scegli il logo maker migliore


Come proprietario di piccola impresa, sappiamo che il tuo tempo è prezioso e limitato. Quando cerchi di creare un logo, vuoi uno strumento intuitivo che sia facile da usare e offra risultati impressionanti. Potresti rimanere sorpreso nell’apprendere che creare un logo autonomamente è molto più facile di quanto pensi. Il Logo Maker di Wix è uno strumento sofisticato e completo, ma di facile utilizzo per creare il tuo logo personale.

Soprattutto, non sono necessarie competenze di progettazione! Lo strumento ti porrà prima di tutto alcune domande: il nome del tuo brand, il tuo settore e gli aggettivi che descrivono il tuo brand. Il potente algoritmo creerà automaticamente una selezione di possibilità su come potrebbe apparire il tuo futuro logo. Scegli il tuo preferito e preparati per la personalizzazione. Dai caratteri all'icona, puoi cambiare tutto, per rendere il tuo piccolo gioiello adatto al tuo brand. A tempo di record, avrai la possibilità di immaginare, personalizzare e scaricare un logo che rappresenti il tuo brand e che potrai utilizzare immediatamente per le tue attività di marketing (sito web, canali social, biglietti da visita e molto altro).




02. Cerca di capire cosa rende un logo efficace


Ora che hai selezionato una piattaforma efficace, è importante capire in cosa consiste un logo efficace e d’effetto. Ci sono alcuni principi chiave che dovresti prendere in considerazione prima di progettare il tuo logo. Per definizione, deve essere:


  • Semplice: Oltre a migliorare la versatilità (vedi il punto qui sotto), meno complicato è il logo, più questo diventa facile da memorizzare.

  • Versatile: Il tuo logo deve avere un aspetto ottimale, al di là di dove venga collocato. Se il logo ha una buon aspetto solo su schermi grandi, ma resta impossibile da leggere su carta stampata, vorrà dire che sono necessarie delle alterazioni.

  • Senza tempo: Naturalmente, col tempo, avrai modo di migliorare l’estetica, ma il tuo obiettivo deve essere di creare un logo come se fosse l’ultima volta. Prima di realizzare il tuo logo, chiediti: “Il mio logo sarà efficace e trendy anche tra 10 anni?”

  • Appropriato: Il tuo logo non deve per forza mostrare esattamente quello di cui si occupa il tuo business e il tuo piano commerciale. Tuttavia, deve in qualche modo catturare l’attenzione della tua audience desiderata. Capire chi è la tua audience richiede ricerca, ma questo tipo di informazioni utili faranno sì che il tuo logo si rivolga alla persone giuste.



03. Resta fedele al tuo brand


Tieni a mente che un buon logo deve rappresentare chiaramente il tuo brand. Pensa al tuo logo come una firma visiva, l’opera artistica più importante e lo specchio vero e proprio del tuo business. In alcuni casi, quando questo è realizzato particolarmente bene, i tuoi clienti potrebbero identificare il tuo logo più velocemente del nome del tuo business!


Due aspetti cruciali: primo, non affrettare il processo di concettualizzazione. Prenditi tutto il tempo necessario per capire l’identità del tuo brand e la sua lingua visiva (colori, carattere, atmosfera ecc.), in modo da crearne uno che sia del tutto tuo e solo tuo. Anche la minima somiglianza a un’altra compagnia può avere effetti disastrosi sulla tua strategia di branding.


Secondo: un buon branding richiede consistenza. Il logo che crei deve essere inserito in tutti i tuoi canali di marketing, online (sito web, social media, firma della mail ecc.) e offline (opuscoli, biglietti da visita, articoli nei giornali ecc.). Vedere lo stesso logo in luoghi diversi aiuterà naturalmente i tuoi clienti ad acquisire un senso di familiarità e, di conseguenza, di vicinanza al tuo brand. Al contrario, usare versioni diverse di un logo crea solo confusione e risulta in una mancanza di identità precisa.



04. Trova la giusta ispirazione


Visto che il tuo logo apparirà nei luoghi più vari, è fondamentale che risalti e catturi l’attenzione in qualsiasi momento. Un modo per ottenere proprio questo è dare un’occhiata alle tendenze più recenti in fatto di loghi. Ad esempio, il 2018 può decisamente essere descritto come l’anno del grassetto. Le tendenze di quell’anno sono state caratterizzate da una tipografia creativa, l’uso di colori vivaci e audaci, tutti elementi che anche tu puoi applicare il tuo logo. La conoscenza è potere no? Quindi assicurati di essere aggiornato su tutto quello che è di tendenza e ciò che invece non lo è.


Ci sono varie idee e fonti d’ispirazione per il design del logo, ma prova a estendere la tua esplorazione ancora più lontano. Pinterest, ad esempio, dà ottimi suggerimenti sulle combinazioni di colori creative, la tipografia e il layout.



05. Metti in evidenza il tuo nome


Ci sono due tipi di loghi. Il primo è denominato iconico (o simbolico), in quanto si basa solo sulla grafica. Poiché non include il nome del brand, è di solito utilizzato da un numero limitato di compagnie di alto livello caratterizzate da una forte storia e identità (pensa solo al simbolo della mela morsicata, ti fa venire in mente qualcosa?). Come piccola e media impresa, è consigliato optare per la seconda categoria: il logotipo. Questo anche utilizza una grafica, ma include anche il nome del brand. Visto che questo tipo di logo va diretto il punto e comprende il tuo nome, non lascia spazio a potenziale confusione.


Vuoi aggiungere più testi? Oltre al nome del tuo brand, puoi aggiungere uno slogan al tuo logo. Di solito questo consiste in una frase corta e d’effetto che descrive un comportamento, prodotto o sensazione. Un esempio noto che conosciamo tutti è McDonald’s: “I’m lovin’ it”. Alcuni slogan prendono piede (sappiamo che almeno una volta avrai canticchiato “I’m lovin’ it”) ed è una frase che rimarrà impressa per anni a venire. Dall’altra parte, questa frase aggiuntiva può anche complicare le cose. Opta per uno slogan solo se davvero offre ulteriori informazioni o una comprensione più profonda del tuo brand.



06. Scegli il carattere giusto


La tipografia può esprimere molto, per questo ci sono un paio di cose da considerare quando scegli il carattere giusto per il tuo logo. In breve, mantieni semplice il tutto. Trovare il giusto equilibrio tra un logo che sia allo stesso tempo leggibile, unico e accattivante è un’arte. Certamente, opta per qualcosa di bellissimo, ma non rinunciare alla leggibilità del tuo testo – questo è qualcosa da tenere in cima alla lista delle priorità. Un modo veloce per assicurarti che il tuo testo stia raggiungendo i tuoi obiettivi è di mettere alla prova il tuo logo con i tuoi amici. Faglielo leggere da un numero di dispositivi diversi in dimensioni differenti. Usa il loro feedback e modifica o correggi di conseguenza.


Quando si parla del numero di caratteri che utilizzi, noi suggeriamo scegliere uno e solo uno per il nome del tuo brand e uno diverso per il tuo slogan (nel caso tu ne abbia uno). La cosa più importante è che i due caratteri siano in armonia l’uno con l’altro all’interno del tuo logo.

07. Scegli la tua grafica

Proprio come le immagini, la grafica ha un valore importante. È infatti un elemento centrale del tuo logo e di solito l’aspetto che attrae in maniera naturale i tuoi clienti. Se hai un prodotto o servizio preciso (se sei per esempio un fotografo) trova un elemento visivo che rappresenti la tua attività (per esempio: una macchina fotografica) e utilizzalo come icona. Se il tuo business è invece di natura più astratta o non include un prodotto specifico, puoi utilizzare forme geometriche e linee per creare una grafica accattivante. Fortunatamente per te, ci sono migliaia di icone a tua disposizione gratuitamente con il Logo Maker di Wix.

Una volta trovata l’icona giusta, gioca con la dimensione, in modo che complementi il tuo nome (e slogan). Il segreto è trovare il giusto equilibrio tra i diversi elementi del tuo logo, così da ottenere un risultato finale omogeneo ed efficace.



08. Gioca con i colori


L’utilizzo di colore nel logo (al di là di quanto sia minimale) è un processo che implica ragionamenti complessi. Che tu ci creda o no, i colori hanno l’abilità di creare ed evocare emozioni specifiche nelle persone. Studi hanno dimostrato che il “colore è un grandissimo fattore per il riconoscimento di un brand. Un colore distintivo può aumentare dell’80% il riconoscimento del brand”. Ad esempio, il colore rosso evoca emozioni di entusiasmo e giovinezza. Una volta saputo questo, puoi capire facilmente che un brand come Coca-Cola non ha scelto questo colore a caso. Assicurati che i colori selezionati mandino il giusto messaggio tramite il tuo logo. Per aiutarti, il Logo Maker di Wix ti suggerirà automaticamente una gamma di una gamma di tavolozze di colori già pronti che puoi facilmente applicare al tuo logo.

Il team di Wix



Immagine per mobile

Questo blog è stato creato con Wix Blog